7. ROBERT DE NIRO (THE IRISHMAN)

Grazie alla interpretazione di un ex sicario, testimone del coinvolgimento della famiglia criminale dei Bufalino nella scomparsa di Jimmy Hoffa, Robert De Niro, protagonista dell’ultimo film del maestro Martin Scorsese, The Irishman, potrebbe guadagnare la 8a nomination all’Oscar della sua carriera, dopo averne vinti 2 (uno come supporter per Il padrino parte II (1975), e un altro come protagonista per Toro Scatenato (1981)). L’ultima candidatura risale al 2013 laddove fu nominato come miglior attore non protagonista per Il lato positivo. 

The Irishman

6. ADAM SANDLER (UNCUT GEMS)

Con la nomination ai Gotham Award come miglior attore, Adam Sandler potrebbe riscattare la sua carriera conquistando la prima candidatura agli Oscar, dopo aver collezionato ben 12 nomination ai Razzie Awards come worst actor. Nella pellicola dei fratelli Safdie, Uncut Gems, Sandler interpreta un goielliere ebreo di New York pronto a tutto per riscattarsi distrincandosi tra problemi familiari e creditori dai metodi poco ortodossi.

Uncut Gems

5. ANTONIO BANDERAS (DOLOR Y GLORIA)

Con la vittoria dell’Hollywood Film Award come miglior attore si rafforzano le chance di Antonio Banderas di conquistare la sua prima nomination all’Oscar della sua carriera grazie al film autobiografico di Pedro Almodovar, Dolor y Gloria, dopo aver già conquistato il premio come miglior attore all’ultimo Festival di Cannes oltre che l’International Cinephile Society Award per la miglior interpretazione maschile dell’anno. Ha al suo attivo anche la nomination agli EFA come miglior attore europeo.

dolor-y-gloria

4. LEONARDO DI CAPRIO (C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD)

Nella sua ultima prova d’attore nei panni di Rick Dalton, un attore di telefilm western in declino, protagonista della pellicola di Quentin Tarantino, C’era una volta a Hollywood, Leonardo Di Caprio ha convinto tutti e di fatto potrebbe ottenere la 6a nomination all’Oscar della sua carriera dopo averlo vinto nel 2015 per The Revenant.

leonardo di caprio

3. JONATHAN PRYCE (I DUE PAPI)

Grazie alla sua interpretazione nei panni dell’attuale Papa Francesco nel film I due Papi, Pryce potrebbe conquistare la prima nomination della sua carriera, dopo esserci andato molto vicino nel 1995 con il film Carrington che gli valse non solo il premio come miglior attore al Festival di Cannes ma anche una nomination ai BAFTA.

two-popes-cover

2. JOAQUIN PHOENIX (JOKER)

Per l’anti-divo Joaquin Phoenix potrebbe arrivare la 4a nomination della sua carriera dopo quelle ottenute come protagonista nel 2006 per Walk the line e nel 2013 per The Master, e come supporter nel 2000 per il film Il gladiatore. Tutto merito della sua incredibile interpretazione nei panni del famoso villain di Batman nella pellicola vincitrice del Leone d’Oro all’ultimo Festival di Venezia, Joker di Todd Phillips.

Joaquin Phoenix

1. ADAM DRIVER (MARRIAGE STORY)

La recente nomination ottenuta ai Gotham Awards oltre al premio come miglior attore conquistato al Santa Barbara Film Festival confermano il trend positivo di Adam Driver in chiave award season, complice la sua toccante interpretazione nel dramma di Noah Baumbach, Marriage Story, con cui potrebbe conquistare la seconda nomination della sua carriera, ma questa volta nella categoria lead actor, dopo quella ottenuta lo scorso anno come supporter per il bellissimo film di Spike Lee, BlacKKKlansman.

Adam driver oscar 2020