La categoria Miglior regia potrebbe regalarci qualche sorpresa malgrado siano più o meno sempre gli stessi i nomi a figurare tra i candidati dei premi assegnati dalle associazioni dei critici americani. In particolare con i Golden Globe si è capito che le nominations di quest’anno per il Best Director non sono così matematiche, dato che i membri votanti della stampa estera (HFPA) hanno snobbato l’apprezzata prova di Noah Baumbach (Marriage Story) a favore del vincitore del Leone d’oro Todd Phillips per Joker, nonostante fosse stato fino a quel momento ignorato dall’Awards Season.

Nello specifico saranno i DGA Awards a trovare il filo della matassa, dato che questi premi assegnati dal sindacato dei registi americani solitamente influenzano le scelte degli Academy anticipando la cinquina per gli Oscar. Nell’attesa possiamo concentrarci sui premi assegnati fino a questo momento e che vedono il regista sudcoreano Bong Joon – ho (Parasite) in pole position, seguito a vista dal maestro Martin Scorsese (The Irishman). Un po più distante ma presente Quentin Tarantino (C’era una volta a Hollywood) e più dietro Sam Mendes (1917). Per il 5° posto la gara si fa dura perchè sono ben 5 i registi che potrebbero ottenerla. Scopriamo insieme chi sono!

Quali sono i registi che hanno più chance di conquistare la nomination nella categoria Best Director?

11. LULU WANG (THE FAREWELL – UNA BUGIA BUONA)

Dal suo fortunato esordio al Sundance Film Festival nella sezione Dramatic Competition alla presentazione alla Festa del Cinema di Roma, The Farewell – Una bugia buona ne ha fatto di strada mettendo d’accordo critica e pubblico. Le 3 nominations conquistate ai Gotham Awards hanno confermato il trend positivo di questo film in chiave award season, offrendo a Lulu Wang la possibilità di ottenere la prima nomination all’Oscar della sua carriera.

07/12: scendono le quotazioni per Lulu Wang dopo la sua assenza dalle nomination dei premi dei critici di New York e dei National Board of Review

08/12: la sua esclusione dai Critics’ Choice Awards la spinge in ultima posizione

NOMINATIONS: Hollywood Critics Association Awards

WINNERS: On Line Association of Female Film Critics Award (miglior esordio)

Lulu Wang

10. JAMES MANGOLD (LE MANS 66′ – LA GRANDE SFIDA)

Con la vittoria agli Hollywood Film Awards come miglior regista per il film Le Mans 66′ – La Grande Sfida, James Mangold entra di diritto nella rosa dei potenziali candidati per questa categoria. Si tratterebbe della sua seconda nomination all’Oscar della sua carriera (la prima come miglior regista) dopo averla ottenuta nel 2008 per Logan nella categoria miglior sceneggiatura non originale.

08/12: snobbato dai Critics’ Choice Awards

09/12: con la sua esclusione dai Golden Globe si incrinano le sue speranze. Resta però nelle nostre previsioni perchè ha realizzato un film che ha tutti gli ingredienti per essere apprezzato dai membri degli Academy Awards

19/12: vince a sorpresa il Satellite Award assegnato dalla International Press Academy.

07/01: la sua esclusione dai DGA non promette nulla di buono

NOMINATIONS: Satellite Awards

WINNERS: Hollywood Film Awards Best Director, Satellite Award

James Mangold

9. JOSH E BENNY SAFDIE (UNCUT GEMS)

Grazie alla loro prova autoriale nel film Uncut Gems Josh e Benny Safdie entrano nella oscar race trainati dalla vittoria ai New York Film Critics Circle Awards. Al centro della pellicola spicca l’interpretazione convincente di Adam Sandler nei panni di un carismatico gioielliere ebreo di New York sempre sull’orlo del precipizio costretto a trovare un equilibrio prima che le conseguenze delle sue istintive scelte lo mettano definitivamente al tappeto. Il duo potrebbe rappresentare una delle possibili sorprese di questa categoria considerando che sono stati completamente snobbati dai Golden Globe.

NOMINATIONS: Film Independent Spirit Awards, San Diego Film Critics Society Awards, Critics’ Choice Awards

WINNERS: New York Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Awards

Uncut gems director

8. NOAH BAUMBACH (MARRIAGE STORY)

Dopo le 3 nominations ai Gotham Awards si rafforzano per Noah Baumbach le possibilità di ottenere una nomination agli Oscar come miglior regista grazie al suo lavoro in Marriage Story, piazzatosi 2° (first front-runner) al Toronto International Film Festival. Il film ha all’attivo anche 2 Hollywood Film Awards tra cui miglior attrice non protagonista (Laura Dern) e miglior colonna sonora.

09/12: a sorpresa è stato escluso dai Golden Globe a favore di Todd Phillips per Joker

07/01: con la sua esclusione prima dai BAFTA e poi dai DGA Awards viene frenata la sua corsa agli Oscar

NOMINATIONS: Hollywood Critics Association Awards, Satellite Awards, Detroit Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Awards

WINNERS: Nevada Film Critics Society Award, Hollywood Critics Association Award

Noah Baumbach Oscars 2020

7.TODD PHILLIPS (JOKER)

Con la vittoria del Leone d’Oro all’ulimo Festival di Venezia Joker e il suo regista sono entrati ufficialmente nella corsa agli Oscar, ma i critici americani nell’assegnazione dei vari premi delle relative associazioni hanno riservato a questo film un ambiguo trattamento a differenza dei Golden Globe (stampa estera) e BAFTA (critici inglesi). In siffatto contesto l’esclusione dai DGA Awards incrina le possibilità per Phillips di ottenere la nomination nella cinquina.

NOMINATIONS: Golden Globe, BAFTA, AACTA International Award

WINNERS:

Joker movie

6.TAIKA WAITITI (JOJO RABBIT)

Grazie al People Choice Award vinto all’ultima edizione del Toronto International Film Festival, il regista Taika Waititi è entrato ufficialmente nella oscar race. L’ irriverente commedia, Jojo Rabbit, potrebbe fargli conquistare la sua 2a nomination all’Oscar dopo averla ottenuta nel 2005 con Two Cars, One Night nella categoria Best Short Film, Live Action.

08/12: Fuori dai Critics Choice Movie Awards

09/12: l’esclusione dai Golden Globe spegne l’entusiasmo iniziale

07/12: con la nomination ai DGA Awards potrebbe entrare a sorpresa nella cinquina 

NOMINATIONS: Hollywood Critics Association Awards, Detroit Film Critics Circle Awards, DGA Awards

WINNERS:

taika waititi

5. GRETA GERWIG (PICCOLE DONNE)

Greta Gerwig potrebbe fare il bis, diventando la prima donna a conquistare la candidatura come miglior regista per ben due volte (la prima è arrivata nel 2018 con la commedia agro-dolce Lady Bird) complice il suo attesissimo contributo nell’ottavo adattamento del romanzo del 1868 di Louisa May Alcott, Piccole Donne, che ha finora conquistato il plauso della critica americana.

09/12: la sua esclusione dai Golden Globe ha alzato un polverone di critiche. Gli Academy correranno ai ripari? pensiamo proprio di si….

07/01: esclusa dai DGA Awards

NOMINATION: Hollywood Critics Association Awards, Critics’ Choice Awards

WINNERS: Chicago Indie Critics Award, National Society of Film Critics Award.

Greta Gerwig Little Women

4. SAM MENDES (1917)

Dopo le prime immagini dell’atteso dramma bellico 1917, che uscirà nelle sale americane il giorno di Natale, si è rafforzata l’aspettativa dei critici americani verso il nuovo lavoro di Sam Mendes che dopo 19 anni dall’Oscar vinto come miglior regista per il meraviglioso film American Beauty potrebbe entrare nuovamente nella cinquina di questa categoria.

NOMINATIONS: Golden Globe, Satellite Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Awards, BAFTA, DGA Awards

WINNERS: Golden Globe, Critics Choice Award, Kansas City Film Critics Circle Award, Dallas Fort-Worth Film Critics Association Awards, North Texas Film Critics Association Award, Phoenix Film Critics Society Award, Utah Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award

Sam Mendes Oscars 2020

3. QUENTIN TARANTINO (C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD)

Quentin Tarantino con il suo omaggio sulla fine dell’epoca d’oro di Hollywood, C’era una volta a Hollywood potrebbe ottenere la sua 3a nomination agli Oscar come miglior regista dopo averla conquistata per Pulp Fiction (1994) e per Bastardi senza gloria (2009). Senza dimenticare i due Oscar vinti per la miglior sceneggiatura (Pulp Fiction, Django Unchained).

NOMINATIONS: Golden Globe, Hollywood Critics Association Awards, Satellite Awards, Detroit Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Awards, BAFTA,DGA Awards

WINNERS: il Camerimage, il National Board of Review, Las Vegas Film Critics Award, St.Louis Film Critics Association Award, AACTA International Award.

quentin tarantino oscar 2020

2. MARTIN SCORSESE (THE IRISHMAN)

Quest’anno il maestro Martin Scorsese potrebbe conquistare la 9a nomination all’Oscar della sua carriera grazie all’attesissimo The Irishman con protagonisti due legende del cinema come Al Pacino e Robert De Niro in un’epica saga sulla criminalità organizzata negli USA.

NOMINATIONS: Golden Globe, Hollywood Critics Association Awards, Detroit Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Awards, BAFTA, DGA Awards

WINNERS: il Sonny Bono Visionary Award al Palm Springs International Film Festival, Philadelphia Film Critics Circle Awards, Detroit Film Critics Society Awards, Oklahoma Film Critics Circle Award, Southeastern Film Critics Association Award, Black Film Critics Circle Awards

Martin Scorsese Oscarrs 2020

1. JOON-HO BONG (PARASITE)

Il forte consenso da parte della critica americana sull’onda del successo all’ultimo Festival di Cannes dove ha conquistato la Palma d’Oro, unitamente al premio Best Filmaker agli Hollywood Film Awards, hanno contribuito ad accrescere le chance per Joon-ho Bong di conquistare la candidatura come miglior regista ai prossimi Oscar, dopo essere riuscito in qualcosa di molto raro e cioè a coniugare i gusti della critica e del pubblico. In tal senso il suo film Parasite scelto per rappresentare la Corea del Sud  potrebbe non solo concorrere per il miglior film internazionale dove parte super favorito ma anche per la categoria miglior film.

NOMINATIONS: Golden Globe, Hollywood Critics Association Awards, Satellite Awards, Detroit Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Awards, BAFTA, DGA Awards

WINNERS: Critics Choice Award, Hollywood Film Awards Best Filmaker Award, Atlanta Film Critics Circle Award, Los Angeles Film Critics Association Awards, Toronto Film Critics Association Awards, Washington DC Area Film Critics Association, Boston On Line Film Critics Association Awards, Phoenix Critics Circle Awards, Chicago Film Critics Association Award, Boston Society of Film Critics Award, Indiana Film Journalist Association Award, San Francisco Bay Area Film Critics Circle Awards, Vancouver Film Critics Circle Awards,Seattle Film Critics Society Awards, On Line Association of Female Film Critics Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Houston Film Critics Society Award, Columbus Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, On Line Film Critics Society Award, Austin Film Critics Association Award, Dorian Award, Alliance of Women Film Journalists EDA Award, Georgia Film Critics Association Award

Joon-ho Bong