In questa edizione dell’Awards Season la categoria della Miglior attrice non protagonista ha avuto pochi contraccolpi con una sfida a 2 che potrrebbe rendere incerte le previsioni sul verdetto finale. Attualmente però la favorita di questa categoria, come avevamo suggerito nelle previsioni redatte nel mese di Settembre e Ottobre, è sempre Laura Dern per Marriage Story dopo aver vinto numerosi premi assegnati dalle associazioni dei critici americani. A tallonare la Dern ci sta pensando Jennifer Lopez che in Hustlers offre secondo la critica la miglior interpretazione della sua carriera. Nel primo test di questa sfida (i Satellite Awards) la Lopez ha avuto la meglio, vedremo che cosa succederà dai SAG Awards in poi.

Nel resto della cinquina spicca come presenza fissa Margot Robbie per Bomshell dopo aver conquistato per questo film la candidatura nei premi chiave. Più distanziata Shuzhen Zhao per The Farewell – Una bugia buona che malgrado la sua esclusione dai SAG e dai Golden Globe resta ancora una forte candidata per via della nomination conquistata ai Film Independent Spirit Award e ai Critics’ Choice Awards. Per l’ultimo posto vacante secondo noi la sfida è a due, anche se a sorpresa potrebbe inserirsi un terzo nome che ha conquistato solo la nomination ai Golden Globe e che è molto apprezzato dai membri degli Academy Awards. Scopriamo insieme di chi si tratta.

Quali sono le attrici che hanno più chance di conquistare la nomination nella categoria Best Supporting Actress?

8. ANNETTE BENING (THE REPORT)

Per Annette Bening potrebbe arrivare la 5a nomination della sua carriera dopo aver sfiorato la statuetta ben due volte come lead actress (era in pole position sia con American Beauty che con la Diva Julia ma in entrambe le occasioni fu battuta da Hilary Swank). Tutto merito della sua interpretazione nel film The Report, in cui veste i panni della senatrice Dianne Feinstein coinvolta in un’indagine sullo spietato programma di detenzione che ha adottato la CIA dopo l’11 settembre. La scoperta di un sistema di tecniche di interrogatori dal carattere brutale e immorale porterà ad un duro scontro tra il Senato Intelligence Committee e la Casa Bianca.

08/12: è fuori dai Critics Choice Awards

09/12: una nomination ai Golden Globe basterà per farla rientrare nella oscar race?

11/12: con l’esclusione dai SAG Awards si ridimensionano le sue speranze di entrare nella cinquina

NOMINATIONS: Golden Globe

WINNERS:

Annette Bening

7.SCARLETT JOHANSSON (JOJO RABBIT)

Grazie alla sua interpretazione nell’irriverente commedia Jojo Rabbit targata Taika Waititi, la Johansson potrebbe conquistare quest’anno la nomination nella categoria miglior attrice non protagonista (a cui si potrebbe sommare quella come lead actress per Marriage Story). Durante l’Awards Season non ha vinto alcun premio però ha ottenuto la candidatura a tutti i principali premi chiave, ad eccezione dei Golden Globe

NOMINATIONS: SAG Awards, Critics’ Choice Award, BAFTA

WINNERS:

scarlett-johansson-jojo-rabbit

6. FLORENCE PUGH (PICCOLE DONNE)

Per la stampa americana una delle performance migliori dell’ultimo adattamento di Piccole Donne è proprio quella di Florence Pugh che in questa nuova versione del classico di Louisa May Alcott interpreta il ruolo di Amy. Per la Pugh si tratterebbe della prima nomination agli Oscar della sua emergente carriera.

08/12: con la sua vittoria ai premi assegnati dai critici di Philadelphia e con la nomination ai Critics’ Choice Awards, le quotazioni della Pugh salgono, scalza la rivelazione Taylor Russell per Waves e la veterana Kathy Bates, entrando nella potenziale cinquina.

09/12: esclusa a sorpresa dai Golden Globe.

11/12: la sua esclusione dai SAG Awards non promette nulla di buono.

NOMINATIONS: Detroit Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, BAFTA

WINNERS: Philadelphia Film Critics Circle Award, Boston On Line Film Critics Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Utah Film Critics Association Award,Greater Western New York Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Columbus Film Critics Association Award, Alliance of Women Film Journalists EDA Award, Georgia Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award

florence-pugh-sony-pictures-entertainment-

5.KATHY BATES (RICHARD JEWELL)

Dopo la vittoria ai National Board of Review e la nomination ai Detroit Film Critics Circle Awards è apparso chiaro a tutti che la Bates quest’anno concorrerà per la sua 4a nomination agli Oscar grazie alla sua toccante interpretazione nell’ultimo film di Clint Eastwood, Richard Jewell, dopo averlo vinto nel 1991 come lead actress (Misery non deve morire) e dopo aver collezionato altre due candidature: I colori della vittoria (1999), A proposito di Schmidt (2003). 

08/12: la sua esclusione dai Critics Choice Awards non promette nulla di buono

11/12: esclusa anche dai SAG Awards (anche se era stata proposta nella categoria lead actress)

NOMINATIONS: Golden Globe, Detroit Film Critics Circle Awards

WINNERS: National Board of Review

Kathy Bates

4. SHUZEN ZHAO (THE FAREWELL – UNA BUGIA BUONA)

La sua interpretazione nell’apprezzato film di Lulu Wang, The Farewell – Una bugia buona, non è passata di certo inosservata, tanto che il nome di Shuzhen Zhao è sempre presente nelle short list della categoria best supporting actress. La nomination conquistata ai Film Independent Spirit Awards potrebbe concretizzare le sue speranze.

09/12: a sorpresa esclusa dai Golden Globe

11/12: con la sua esclusione anche dai SAG Awards scendono le sue quotazioni.

NOMINATIONS: Film Independent Spirit Award, Hollywood Critics Association Awards, Satellite Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award

WINNERS: San Diego Film Critics Society Award, North Texas Film Critics Association Award, Houston Film Critics Society Award, Chicago Indie Critics Award

Shuzhen Zhao

3. MARGOT ROBBIE (BOMBSHELL o C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD)

Quest’anno Margot Robbie potrebbe conquistare la seconda nomination agli Oscar della sua carriera dopo averla ottenuta nel 2017 come lead actress nel biopic sulla figura controversa di Tonya Harding nel film I, Tonya. Dalla sua parte ha ben due film: Bombshell, in cui interpreta una delle redattrici che fece valere la propria voce in seguito allo scandalo di molestie che colpì la Fox News, e C’era una volta a Hollywood in cui interpreta l’attrice Sharon Tate uccisa brutalmente dalla setta di Charles Manson.

11/12: dopo la nomination ai Golden Globe e ai SAG Awards risulta chiaro che la Robbie avrà molte più chance per il film Bombshell

NOMINATIONS: SAG Awards (Bombshell), Hollywood Critics Association Awards (C’era una volta a Hollywood), Satellite Awards (Bombshell), Critics’ Choice Award (Bombshell), Golden Globe (Bombshell), BAFTA (Bombshell e C’era una volta a Hollywood)

WINNERS: Las Vegas Film Critics Awards (Bombshell), St.Louis Film Critics Association Awards (Bombshell, C’era una volta a Hollywood), AACTA International Award (Bombshell)

bombshell-2019-margot-robbie-

2. JENNIFER LOPEZ (HUSTLERS – LE RAGAZZE DI WALL STREET)

Per la critica americana Jennifer Lopez in Hustlers – Le Ragazze di Wall Street offre l’interpretazione migliore di tutta la sua carriera, forte del grande consenso conquistato al botteghino ma soprattuto dei numerosi apprezzamenti della stampa dopo la presentazione al Toronto International Film Festival. Agli inizi dell’Awards Season aveva già all’attivo lo Spotlight Award vinto al Palm Springs International Film Festival e una nomination ai Film Independent Spirit Awards. Per la J. LO internazionale sarebbe la prima della sua poliedrica carriera.

NOMINATIONS: SAG Awards, Golden Globe, Film Independent Spirit Award, Hollywood Critics Association Awards, Satellite Awards, Critics’ Choice Award

WINNERS: Spotlight Award (Palm Springs International Film Festival), Los Angeles Film Critics Association Awards, Washington DC Area Film Critics Association Awards, Oklahoma Film Critics Circle Award, Indiana Film Journalist Association Awards, , San Francisco Bay Area Film Critics Circle Awards, Seattle Film Critics Society Awards, Satellite Awards, Nevada Film Critics Society Award,On Line Association of Female Film Critics Award, On Line Film Critics Society Award, Austin Film Critics Association Award, Dorian Award, Hollywood Critics Association Award

Jennifer Lopez Oscars 2020

1. LAURA DERN (MARRIAGE STORY)

Dopo la sua vittoria agli Hollywood Film Awards come miglior attrice non protagonista per il film di Noah Baumbach, Marriage Story, si consolidano le possibilità per Laura Dern di ottenere non solo la 3a nomination della sua carriera, dopo quella conquistata come miglior attrice per Rosa scompiglio e i suoi amanti (1992) e quella come supporter per Wild (2015), ma anche di vincere l’ambita statuetta.

NOMINATIONS: SAG Awards, Golden Globe, Hollywood Critics Association Awards, Satellite Awards, Detroit Film Critics Circle Awards, San Diego Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, BAFTA

WINNERS: Golden Globe, Critics Choice Award, National Society of Film Critics Award, New York Film Critics Online Award, Hollywood Film Award, l’Atlanta Film Critics Circle Award, New York Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Awards, Detroit Film Critics Society Awards, Boston Society of Film Critics Award, Southeastern Film Critics Association Award, Dallas Fort-Worth Film Critics Association Awards, Vancouver Film Critics Circle Awards, Phoenix Film Critics Society Award,Florida Film Critics Circle Award

maxresdefault