Dopo i primi premi assegnati dalle associazioni dei critici americani (Film Critics Association Awards) ma soprattutto dopo l’annuncio delle candidature ai riconoscimenti chiave dell‘Awards Season (mancano all’appello i BAFTA e i PGA Awards) possiamo ottimizzare le nostre previsioni che differiscono di poco da quelle redatte nei mesi precedenti per quanto riguarda la categoria del miglior film. Attualmente sono ben 7 i film i favoriti per entrare nella short list finale della categoria Best Picture: The Irishman, Marriage Story, C’era una volta a Hollywood, 1917, Le Mans 66′ – La Grande Sfida, Joker e la sorpresa di questa appassionante Stagione dei Premi, il film sudcoreano Parasite di Bong Joon – ho che ha vinto un numero impressionante di riconoscimenti. Un’ottima performance in chiave awards che ricorda quella del film messicano Roma di Alfonso Cuaron che lo scorso anno dominò letteralmente l’Awards Season per poi vincere 3 Oscar. La vera incognita di questa categoria sarà scoprire i restanti titoli che potrebbero entrare in una rosa di 10 nominati per il Miglior film. Scopriamo ora quali sono i potenziali candidati e soprattutto per quale motivo sono più quotati degli altri.

Quali sono i film che hanno più chance di conquistare la nomination nella categoria Best Picture?

PICCOLE DONNE diretto da Greta Gerwig, è il 7°adattamento di uno dei grandi classici della letteratura americana, Little Women di Louisa May Alcott, firmata dalla regista candidata all’Oscar per Lady Bird, Greta Gerwig. Cast ricco e variegato: da Emma Watson a Florence Pugh, da Meryl Streep a Laura Dern, fino a Saoirse Ronan e Timothée Chalamet.

08/12: grazie alle 9 candidature ai Critics Choice Awards salgono le quotazioni per entrare nella short list del miglior film, consenso trainato dalla supporter rivelazione Florence Pugh

09/12: solo 2 nomination ai Golden Globe, escluso a sorpresa dalla categoria Miglior film

11/12: battuta d’arresto per il film, dopo la clamorosa esclusione dai SAG Awards

NOMINATIONS:1 nominations agli Hollywood Musica in Media Awards,
3 nominations agli Hollywood Critics Association Awards
(miglior costumi, miglior colonna sonora, best director female), 2 nominations ai Det,roit Film Critics Circle Awards (miglior rivelazione, miglior attrice non protagonista), 6 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior attrice, miglior attrice non protagonista, miglior adattamento, miglior costumi, miglior scenografia, miglior rivelazione),
9 nomination ai Critics Choice Awards
(miglior film, miglior regia, miglior attrice, miglior attrice non protagonista, miglior cast, miglior adattamento, miglior scenografia, miglior costumi, miglior colonna sonora), 2 nomination ai Golden Globe (colonna sonora, attrice), 5 nomination ai BAFTA (attrice, supporter femminile, adattamento, colonna sonora, costumi), 1 nomination PGA Awards

WINNERS: 1 Washington DC Area Film Critics Association Awards (adattamento), 2 Philadelphia Film Critics Circle Awards (supporter Pugh, rivelazione), 1 New York Film Critics Circle Award (supporter Dern), 2 Boston On Line Film Critics Association Awards (miglior attrice non protagonista, miglior cast), 4 Chicago Film Critics Association Awards (attrice non protagonista, adattamento, colonna sonora, costumi), 4 Boston Society of Film Critics Awards (attrice, colonna sonora, cast, film), 1 Kansas City Film Critics Circle Award (adattamento), 1 Indiana Film Journalist Association Award (adattamento), 2 Utah Film Critics Association Awards (attrice non protagonista, adattamento), 2 Florida Film Critics Circle Awards (cast, adattamento), 1 Greater Western New York Film Critics Association Award (attrice non protagonista), 1 North Carolina Film Critics Association Award (adattamento), 1 Columbus Film Critics Association Award (adattamento), 1 AACTA International Award (attrice), 2 Chicago Indie Critics Awards (regia, adattamento), 1 National Society of Film Critics Award (regia), 1 Austin Film Critics Association Award (adattamento), 3 Alliance of Women Journalists EDA Awards (adattamento, attrice non protagonista, screenwriter woman), 2 Georgia Film Critics Association Awards (attrice non protagonista, cast), 1 Music City Film Critics Association Award (attrice non protagonista), 1 Critics Choice Award (miglior adattamento)

Little-Women-1

LE MANS 66′ – LA GRANDE SFIDA diretto James Mangold è un “viaggio” nel mondo delle case automobilistiche attraverso uno degli “scontri” storici tra la Ford e la Ferrari per vincere la gara Le Mans nel 1966. Nel cast accanto ai premi Oscar Christian Bale (miglior attore non protagonista per The Fighter) e Matt Damon (miglior sceneggiatura originale per Genio Ribelle) nei panni dei due piloti rivali, spicca l’attore italiano Remo Girone che interpreta il ruolo di Enzo Ferrari.

19/12: con la vittoria di 5 Satellite Awards “ritorna in pista” dopo un awards season deludente caratterizzata da pochi premi tecnici come quello per il miglior montaggio.

NOMINATIONS: 1 nominations agli Hollywood Musica in Media Awards,
1 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior montaggio), 10 nominations ai Satellite Awards (miglior attore drammatico, miglior film drammatico, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior fotografia, miglior montaggio, migliori effetti speciali, miglior sonoro, miglior scenografia), 3 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior attore, miglior montaggio, miglior fotografia), 5 nomination ai Critics Choice Awards (miglior film, miglior fotografia, montaggio, effetti speciali visivi, action movie), 1 nomination ai Golden Globe (attore), 2 nomination ai SAG Awards (stuntman, attore), 3 nomination ai BAFTA (fotografia, sonoro, montaggio), 1 nomination PGA Awards

WINNERS: 5 Satellite Award (film, regia, attore, montaggio, sonoro),3 Hollywood Film Awards (miglior regia, miglior sonoro, miglior montaggio), 1 Hollywood Music in Media Award (miglior colonna sonora),Top Films ai National Board of Review, 1 Washington DC Area Film Critics Association Awards (montaggio), 1 San Diego Film Critics Society Awards (montaggio), 2 Las Vegas Film Critics Awards (montaggio, film d’azione), 1 San Francisco Bay Area Film Critics Circle Awards (montaggio)

ford-vs-ferrari

BOMBSHELL di Jay Roach, dopo la nomination come miglior cast ai SAG award, è diventato particolarmente quotato per ottenere la nomination all’Oscar nella categoria miglior film. Acclamato dalla critica che ha in particolare apprezzato l’interpretazione di Charlize Theron, Bombshell è il titolo che maggiormente può interpretare il presente dato che è incentrato sulla ondata di denunce di molestie che hanno travolto il gigante della Fox News Roger Ailes, morto nel 2017 a 77 anni. I fatti sono narrati attraverso il punto di vista delle donne coinvolte, diversi membri del personale femminile che nel film svelano la natura dei loro rapporti professionali con il fondatore dell’emittente televisiva. Nel cast spiccano il premio Oscar Nicole Kidman e Margot Robbie.

NOMINATIONS: 4 nomination ai SAG Awards (attrice, 2 attrice non protagonista, cast), 2 nominations ai Golden Globe (attrice – Charlize Theron, supporter – Margot Robbie), 1 nominations agli ACTA International Awards (attrice non protagonista – Nicole Kidman), 4 nominations ai Critics Choice Awards (attrice, supporter, cast, trucco e parrucco), 1 nomination ai Detroit Film Critics Society Awards (attrice – Charlize Theron), 2 nomination ai Hollywood Critics Association Awards (attrice, trucco e parrucco), 4 nominations ai Satellite Awards (attrice, 2 attrice non protagonista, film drammatico), 3 nomination ai BAFTA (attrice, attrice non protagonista, trucco)

WINNERS: International Star Award al Palm Springs International Film Festival a Charlize Theron, 1 Las Vegas Film Critics Awards (attrice non protagonista), 1 St.Louis Film Critics Association Award (attrice non protagonista), 1 North Texas Film Critics Association Awards (attrice), 1 Nevada Film Critics Society Award (attrice), 1 AACTA International Award (attrice non protagonista), 1 Chicago Indie Critics Award (trucco), 1 Hollywood Critics Association Award (trucco), 1 Critics Choice Award (miglior trucco)

3 MUAHS (best film Contemporary Make-Up, best Film Special Make-Up Effects, best Film Contemporary Hair Styling)

Bombshell

JOJO RABBIT diretto da Taika Waititi è entrato nella oscar race grazie alla vittoria del People Choice Award all’ultimo Toronto International Film Festival, da lì sono salite le quotazioni per questa irriverente commedia sul regime nazista, complice uno script tagliente e brillante nello stesso tempo. La materia delicata legata alla satira sociale potrebbe o no conquistare i gusti degli Academy? Nel cast accanto a Waititi nei panni di Hitler, spiccano la rivelazione di Leave no Trace (Thomasin McKenzie), il premio Oscar Sam Rockwell e Scarlett Johansson.

NOMINATIONS: 1 nominations agli Hollywood Musica in Media Awards, 5 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, miglior regia, miglior adattamento, 2 miglior attore/attrice sotto 23), 2 nominations ai Satellite Awards (miglior attore comedy, miglior adattamento), 3 nominations ai Detroit Film Critics Circle Awards (miglior attrice non protagonista, miglior film, miglior regia), 6 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior attrice non protagonista, 2 miglior performance comedy, miglior adattamento, miglior musica, miglior rivelazione), 7 nomination ai Critics’ Choice Awards (miglior film, miglior attrice non protagonista, 3 miglior giovani attore, miglior adattamento, miglior comedy), 2 nomination ai Golden Globe (attore, film), 2 nomination ai SAG Awards (attrice non protagonista, cast), 6 nominations ai BAFTA (montaggio,attrice non protagonista, adattamento, colonna sonora,costumi, scenografia), 1 nomination PGA Awards,1 nomination DGA Awards

WINNERS:  2 Hollywood Film Awards (miglior fotografia, miglior scenografia), People Choice Award al Toronto International Film Festival, Top Films ai National Board of Review, 2 Phoenix Critics Circle Awards (miglior attrice non protagonista, miglior commedia), 1 San Francisco Bay Area Film Critics Circle Awards (adattamento), 1 Seattle Film Critics Society Awards (youth performance), 1 Phoenix Film Critics Society Awards (adattamento), 1 Nevada Film Critics Society Awards (adattamento),1 On Line Association of Female Film Critics Award (adattamento), 1 AACTA International Award (sceneggiatura), 1 Hollywood Critics Association Award (adattamento), 1 Critics Choice Award (best young actor)

jojo rabbit

JOKER di Todd Phillips grazie al Leone d’Oro vinto all’ultimo Festival di Venezia, entra di diritto nella corsa agli Oscar, trainato anche dalla soprendente interpretazione dell’anti-divo Joaquin Phoenix che potrebbe di fatto conquistare la 4a nomination agli Oscar della sua categoria, complice la sua vivida interpretazione in questa pellicola in cui interpreta il famoso villain di Batman.

NOMINATIONS: 1 nomination agli Hollywood Music in Media Awards, 2 nominations ai Make-Up Artists and Hair Stylist Guild Awards, 7 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, miglior attore, miglior colonna sonora, miglior trucco, miglior costumi, miglior fotografia, miglior adattamento), 10 nominations ai Satellite Awards (miglior film drammatico, miglior attore drammatico, miglior adattamento, miglior colonna sonora, miglior fotografia, migliori effetti speciali, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior scenografia, miglior costumi), 1 nominations ai Detroit Film Critics Circle Awards (miglior attore), 4 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior attore, miglior film, miglior adattamento, musica), 7 nomination ai Critics’ Choice Awards (miglior film, miglior attore, miglior adattamento, miglior fotografia, miglior scenografia, miglior trucco, miglior colonna sonora), 4 nomination ai Golden Globe (attore, regia, film, colonna sonora), 2 nomination ai SAG Awards (attore, stuntman), 11 nomination ai BAFTA (film, attore, regia, adattamento, montaggio, fotografia, colonna sonora, sonoro,scenografia, trucco, casting), 1 nomination PGA Awards

WINNERS: 2 Golden Globe (attore, colonna sonora), Leone d’oro al Festival di Venezia, Golden Frog, Audience Award al Camerimage, 2 Satellite Awards (colonna sonora, adattamento),1 Hollywood Music in Media Award (miglior colonna sonora), il Chairman’s Award – Palm Springs International Film Festival (miglior attore), 1 New York Film Critics Online Award (miglior attore), 1 San Diego Film Critics Society Awards (attore), 1 Phoenix Critics Circle Award (miglior colonna sonora), 1 North Texas Film Critics Association Awards (attore), 2 Phoenix Film Critics Society Awards (film, attore), 2 Hollywood Critics Association Awards (attore, colonna sonora), 2 Music City Film Critics Association Awards (colonna sonora, attore), 2 Critics Choice Awards (attore, colonna sonora)

1 MUAHS (Best Film Period/Character Make-Up)

joker-movie-1554298531-1024x513

PARASITE diretto dal maestro Bong Joon-ho che a conti fatti parte come il grande favorito non solo nella categoria Best International feature film, ma anche in quella per la miglior regia e per la miglior sceneggiatura: da IndieWire che lo definisce “un film furioso e diabolicamente ben fatto” a Los Angeles Times che ne apprezza la forza, il coraggio e la fattura tecnica fino a Screen International che parla di “pellicola dal controllo hitchockiano e dal materiale bunueliano“.

NOMINATIONS: Miglior film Internazionale britannico ai BIFA, 1 nominations come Best Film Asian agli Australian Academy of Cinema and Television Arts Award, 1 nomination agli Hollywood Musica in Media Awards, 1 nomination ai Film Independent Spirit Awards (miglior film internazionale), 5 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, miglior film straniero, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior montaggio), 3 nominations ai Satellite Awards (miglior film internazionale, miglior regia, miglior sceneggiatura), 4 nominations ai Detroit Film Critics Circle Awards (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior cast), 2 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior film straniero, miglior sceneggiatura), 6 nominations ai Critics’ Choice Award (miglior film, miglior film straniero, miglior sceneggiatura, miglior regia, miglior cast, miglior montaggio), 3 nomination ai Golden Globe (straniero, regia, sceneggiatura), 1 nomination ai SAG Awards (cast), 4 nomination ai BAFTA (film, regia, straniero, sceneggiatura), 1 nomination PGA Awards,1 nomination DGA Awards

WINNERS: 1 Golden Globe (film straniero), 1 National Board of Review (miglior film straniero), Palma d’oro al Festival di Cannes, 1 Hollywood Film Awards come Best Filmaker, Second front-runner (3° posto al Toronto International Film Festival), Miglior film agli Asia Pacific Screen Award, Miglior film internazionale indipendente (British Independent Film Award), 4 Atlanta Film Critics Circle Awards (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior film straniero), 1 New York Film Critics Circle Award (miglior film straniero), 3 New York Film Critics Online Awards (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura), 3 Los Angeles Film Critics Association Awards (attore non protagonista, regia, film), 3 Toronto Film Critics Association Awards (regia, film, straniero), 3 Washington DC Area Film Critics Association Awards (film, regia, straniero), 1 Philadelphia Film Critics Circle Awards (straniero), 1 San Diego Film Critics Society Awards (straniero), 1 Las Vegas Film Critics Awards (straniero), 3 Boston On Line Film Critics Association Awards (film, regia, straniero), 4 Phoenix Critics Circle Awards (film, straniero, regia, attore non protagonista), ), 4 Chicago Film Critics Association Awards (film, straniero, regia, sceneggiatura), 1 Oklahoma Film Critics Circle Awards (straniero), 2 Boston Society of Film Critics Awards (straniero, regia), 3 Southeastern Film Critics Association Awards (film, straniero,sceneggiatura),1 Kansas City Film Critics Circle Award (straniero), 2 Indiana Film Journalist Association Awards (straniero, regia), 1 St.Louis Film Critics Association Award (straniero), 3 San Francisco Bay Area Film Critics Circle Awards (regia, sceneggiatura, straniero), 1 Dallas Fort-Worth Film Critics Association Awards (straniero), 3 Vancouver Film Critics Circle Awards (film, straniero, regia), 5 Seattle Film Critics Society Awards (film, regia, straniero, sceneggiatura, cast), 1 North Texas Film Critics Association Awards (straniero), 2 African American Film Critics Association Awards (sceneggiatura, straniero), 1 Black Film Critics Circle Award (straniero), 3 Utah Film Critics Association Awards (film, straniero, sceneggiatura originale), 2 On Line Association of Female Film Critics Awards (film, regia), 2 Greater Western New York Film Critics Association Awards (straniero, regia), 4 North Carolina Film Critics Association Awards (film, regia, straniero, sceneggiatura), 3 Houston Film Critics Society Awards (film, regia, straniero), 4 Columbus Film Critics Association Awards (film, regia, sceneggiatura, straniero), 1 AACTA International Award (film), 4 Chicago Indie Critics Awards (film indipendente, straniero, regia, attore non protagonista), 2 National Society of Film Critics Awards (film, sceneggiatura), 6 On Line Film Critics Society Awards (film, staniero, regia, sceneggiatura, montaggio, scenografia), 4 Austin Film Critics Association Awards (film, regia, straniero, sceneggiatura), 4 Alliance of Women Journalists EDA Awards (film, regia, sceneggiatura, straniero), 2 Hollywood Critics Association Awards (sceneggiatura, straniero), 5 Dorian Awards (film, regia, straniero, attore non protagonista,sceneggiatura), 4 Georgia Film Critics Association Awards (film, regia, straniero, sceneggiatura), 2 Music City Film Critics Association Awards (straniero, sceneggiatura), 2 Critics Choice Awards (regia, straniero)

parasite oscar 2020

1917 diretto dal premio Oscar Sam Mendes (American Beauty), ambientato durante la prima guerra mondiale che vede come protagonisti Richard Madden, Benedict Cumberbatch, Mark Strong e il premio Oscar Colin Firth. La storia sull’amicizia di due giovani soldati britannici stanziati nel nord della Francia a cui viene affidato un compito di grande responsabilità per salvare le vite di oltre 1600 uomini. Un film bellico che può contare su uno straordinario parterre tecnico: dal favoritissimo Roger Deakins (Oscar per la miglior fotografia di Blade Runner 2049) a Dennis Gassner (Oscar per la miglior scenografia di Bugsy), da Jacqueline Durran (Oscar per i migliori costumi di Anna Karenina) fino a Thomas Newsman (candidato ben 14 volte agli Oscar nella categoria miglior colonna sonora senza mai vincerlo).

NOMINATIONS: 7 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, migliori effetti speciali, miglior stunt, miglior colonna sonora, miglior montaggio, miglior fotografia, miglior film action/war), 8 nominations ai Satellite Awards (miglior attore, miglior film drammatico, miglior regia, miglior colonna sonora, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior scenografia), 1 nominations ai Detroit Film Critics Circle Awards (miglior musica), 5 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior film, miglior regia, miglior fotografia, miglior sceneggiatura, migliori effetti visivi), 8 nominations ai Critics’ Choice Award (miglior film, miglior regia, miglior fotografia, miglior scenografia, miglior montaggio, miglior effetti speciali visivi, miglior action movie, miglior colonna sonora), 3 nomination ai Golden Globe (colonna sonora, regia, film), 9 nomination ai BAFTA (film, film inglese, colonna sonora, fotografia, regia, scenografia, trucco, sonoro, effetti speciali), 1 nomination PGA Awards,1 nomination DGA Awards

WINNERS: 2 Golden Globe (film, regia), 1 Satellite Award (fotografia), 2 Atlanta Film Critics Circle Awards (miglior fotografia, miglior colonna sonora), Top Films ai National Board of Review, 1 National Board of Review (miglior fotografia), 1 New York Film Critics Online Awards (miglior fotografia), 1 San Diego Film Critics Society Awards (scenografia), 1 Las Vegas Film Critics Awards (fotografia), 1 Phoenix Critics Circle Award (miglior fotografia), ), 1 Chicago Film Critics Association Award (fotografia), 1 Southeastern Film Critics Association Awards (fotografia), 3 Kansas City Film Critics Circle Awards (film, fotografia, regia), 3 St.Louis Film Critics Association Awards (action movie, fotografia, colonna sonora), 1 San Francisco Bay Area Film Critics Circle Award (fotografia), 4 Dallas Fort-Worth Film Critics Association Awards (film, regia, colonna sonora, fotografia), 1 Seattle Film Critics Society Awards (fotografia), 2 North Texas Film Critics Association Awards (regia, fotografia), 5 Phoenix Film Critics Society Awards (regia, colonna sonora, fotografia, montaggio, scenografia), 1 Nevada Film Critics Society Award (fotografia), 1 Black Film Critics Circle Award (fotografia), 2 Utah Film Critics Association Awards (fotografia, regia), 1 On Line Association of Female Film Critics Awards (fotografia), 1 Florida Film Critics Circle Award (fotografia), 1 North Carolina Film Critics Association Award (fotografia), 3 Houston Film Critics Society Awards (fotografia, colonna sonora, effetti speciali), 1 Columbus Film Critics Association Award (fotografia), 3 Chicago Indie Critics Awards (fotografia, montaggio, effetti speciali), 2 On Line Film Critics Society Awards (fotografia, scenografia), 2 Austin Film Critics Association Awards (colonna sonora, fotografia), 4 Hollywood Critics Association Awards (film, war movie, montaggio, fotografia), 1 Dorian Award (fotografia), 1 Alliance of Women Journalists EDA Award (fotografia), 3 Georgia Film Critics Association Awards (fotografia, scenografia, colonna sonora), 5 Music City Film Critics Association Awards (film, regia, sonoro, fotografia, montaggio), 3 Critics Choice Awards (regia, fotografia, montaggio)

1917 oscar 2020

C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD diretto da Quentin Tarantino che racconta con questo film il sottobosco hollywoodiano agli inizi degli anni 70′. I due protagonisti, interpretati da Leonardo Di Caprio e Brad Pitt, sono due attori che decidono di giocarsi le loro ultime chance a Hollywood, incontrando tutto e tutti nell’epoca d’oro di Los Angeles. Tra citazioni e omaggi al mondo del cinema, la loro vicenda si incrocerà con i terribili eventi scaturiti dalla setta di Charles Manson che portarono all’assassinio dell’attrice Sharon Tate, moglie del regista Roman Polanski, interpretata da Margot Robbie.

NOMINATIONS: 1 nominations agli Hollywood Musica in Media Awards, 2 nominations ai Make-Up Artists and Hair Stylist Guild Awards, 11 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior attore non protagonista, miglior attrice non protagonista, miglior attrice under 23, miglior blockbuster, miglio montaggio, miglior costumi, miglior fotografia, miglior cast), 7 nominations ai Satellite Awards (miglior comedy, miglior regia, miglior attore, miglior attore non protagonista, miglior sceneggiatura, miglior sonoro, miglior scenografia), 6 nominations ai Detroit Film Critics Circle Awards (miglior film, miglior regia, miglior cast, miglior sceneggiatura, miglior musica,miglior attore non protagonista), 10  nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior film, miglior rivelazione, miglior regia, miglior attore non protagonista, miglior sceneggiatura, miglior montaggio, miglior scenografia, miglior costumi, miglior cast, miglior musica), 12 nomination ai Critics’ Choice Awards (miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior attore non protagonista, miglior giovane attrice, miglior cast, miglior sceneggiatura, miglior fotografia, miglior scenografia, miglior montaggio, miglior costumi, miglior trucco e parrucco), 5 nomination ai Golden Globe (film, regia, sceneggiatura, attore, attore non protagonista), 4 nomination ai SAG Awards (attore, attore non protagonista, cast, stuntman), 10 nomination ai BAFTA (film,regia, attore, attore non protagonista, attrice non protagonista, sceneggiatura, scenografia, costumi, montaggio, casting), 1 nomination PGA Awards,1 nomination DGA Awards

WINNERS: 3 Golden Globe (best comedy, sceneggiatura, attore non protagonista), 4 Critics Choice Awards (film, attore non protagonista, sceneggiatura, scenografia), 2 National Board of Review (miglior regia, miglior attore non prrotagonista),Top Films ai National Board of Review, 2 Camerimage (director) – (photography), 1 Satellite Award (comedy), 1 Hollywood Music in Media Award (oustanding music supervision), 1 Atlanta Film Critics Circle Award (miglior attore non protagonista), 1 New York Film Critics Circle Award (miglior sceneggiatura originale), 1 Los Angeles Film Critics Association Awards (scenografia), 1 Toronto Film Critics Association Awards (attore non protagonista), 2 Washington DC Area Film Critics Association Awards (scenografia, supporter), 2 Philadelphia Film Critics Circle Awards (colonna sonora, supporter), 2 San Diego Film Critics Society Awards (attore non protagonista, musica), 6 Las Vegas Film Critics Awards (film, regia, sceneggiatura, scenografia, rivelazione, musica), 2 Boston On Line Film Critics Association Awards (miglior attore non protagonista, miglior sceneggiatura), 2 Chicago Film Critics Association Awards (attore non protagonista, scenografia), 3 Oklahoma Film Critics Circle Awards (film, attore non protagonista, fotogafia), 2 Boston Society of Film Critics Awards (attore non protagonista, sceneggiatura), 1 Southeastern Film Critics Association Awards (attore non protagonista), 8 St.Louis Film Critics Association Awards (attore non protagonista, film, regia, sceneggiatura, scena, scenografia, montaggio, attrice non protagonista), 3 San Francisco Bay Area Film Critics Circle Awards (film, attore non protagonista, scenografia), 1 Dallas Fort-Worth Film Critics Association Awards (attore non protagonista), 1 Vancouver Film Critics Circle Awards (attore non protagonista),1 Seattle Film Critics Society Awards (scenografia), 1 Phoenix Film Critics Society Awards (attore non protagonista), 2 Nevada Film Critics Society Awards (sceneggiatura, scenografia), 1 Black Film Critics Circle Award (attore non protagonista), 1 Florida Film Critics Circle Award (scenografia), 2 North Carolina Film Critics Association Awards (colonna sonora, attore non protagonista), 1 Houston Film Critics Society Award (attore non protagonista), 2 AACTA International Award (attore non protagonista, regia), 1 National Society of Film Critics Award (attore non protagonista), 1 On Line Film Critics Society Award (attore non protagonista), 1 Austin Film Critics Association Award (attore non protagonista), 1 Alliance of Women Journalists EDA Award (attore non protagonista), 2 Music City Film Critics Association Awards (attore non protagonista, scenografia)

c'era una volta a...hollywood movie

MARRIAGE STORY diretto da Noah Baumbach, conosciuto ai più per aver diretto Le storie di Meyerowitz e il bellissimo Frances Ha, è uno dei film di punta dell’Award Season, per il suo potenziale in termini di premi potendo fare affidamento su un ricco e valido cast tra cui spiccano non solo Scarlett Johansson e Adam Driver, entrambi favoriti per una nomination all’Oscar nelle categorie miglior attrice e miglior attore, ma anche Laura Dern favoritissima nella categoria supporter femminile.

NOMINATIONS: Miglior film Internazionale britannico ai BIFA, 3 nomination ai Gotham Awards (miglior film, miglior sceneggiatura, miglior attore), 2 nominations agli Hollywood Musica in Media Awards, 2 nomination ai Film Independent Spirit Awards (miglior film, miglior sceneggiatura), 6 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior attore, miglior attrice, miglior attrice non protagonista), 8 nomination ai Satellite Awards (miglior film drammatico, miglior regia, miglior attrice, miglior attore, miglior attrice non protagonista, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior montaggio), 6 nomination ai Detroit Film Critics Circle Awards (miglior film, miglior regia, miglior attrice, miglior attore, miglior attrice non protagonista, miglior sceneggiatura), 8  nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior film, miglior regia, miglior attrice, miglior attrice non protagonista, miglior attore, miglior sceneggiatura, miglior cast, miglior montaggio), 8 nominations ai Critics’ Choice Award (miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior attrice, miglior attrice non protagonista, miglior sceneggiatura, miglior cast, miglior colonna sonora), 6 nomination ai Golden Globe (film, sceneggiatura, attore, attrice, attrice non protagonista, colonna sonora), 3 nomination ai SAG Awards (attore, attrice, la supporter), 5 nomination ai BAFTA (attore, attrice, attrice non protagonista, sceneggiatura,casting), 1 nomination PGA Awards

WINNERS: 1 Golden Globe (attrice non protagonista), 1 New York Film Critics Circle Award (miglior attrice non protagonista), Top Films ai National Board of Review, 2 Hollywood Film Awards (miglior colonna sonora, miglior attrice non protagonista (Laura Dern),  2 Satellite Awards (sceneggiatura, attrice),First front-runner (2° posto al Toront International Film Festival), Spotlight Director Award (Middleburg Film Festival), Miglior attore e Miglior attrice al Santa Barbara Film Festival, SSFILM Award (miglior attore), il Robert Altman Award (Film Independent Spirit Awards), 2 Atlanta Film Critics Circle Awards (miglior attore, miglior attrice non protagonista), 4 Gotham Awards (miglior film, miglior attore, miglior sceneggiatura, Audience Award), 1 New York Film Critics Online Awards (miglior attrice non protagonista), 1 Los Angeles Film Critics Association Awards (miglior sceneggiatura), 2 Toronto Film Critics Association Awards (miglior attore, miglior attrice non protagonista), 2 Washington DC Area Film Critics Association Awards (miglior attore, miglior sceneggiatura), 1 Philadelphia Film Critics Circle Awards (miglior attore), 2 San Diego Film Critics Society Awards (attore, sceneggiatura), 1 Phoenix Critics Circle Award (miglior attore), 1 Chicago Film Critics Association Award (attore), 1 Oklahoma Film Critics Circle Award (attore body of work), 1 Boston Society of Film Critics Award (attrice non protagonista), 2 Southeastern Film Critics Association Awards (attore, attrice non protagonista), 1 Kansas City Film Critics Circle Award (attore), 3 Indiana Film Journalist Association Awards (film, attore, sceneggiatura), 2 St.Louis Film Critics Association Awards (attrice, sceneggiatura), 4 Dallas Fort-Worth Film Critics Association Awards (attore, attrice, attrice non protagonista, sceneggiatura), 4 Vancouver Film Critics Circle Awards (attore, attrice, attrice non protagonista, sceneggiatura), 1 Seattle Film Critics Society Awards (attore), 1 Phoenix Film Critics Society Awards (attrice non protagonista), 4 Nevada Film Critics Society Awards (film, regia, attore, attrice), 2 Utah Film Critics Association Awards (attrice, attore), 3 On Line Association of Female Film Critics Awards (sceneggiatura originale, attore, attrice), 3 Florida Film Critics Circle Award (attore, attrice, attrice non protagonista), 5 Greater Western New York Film Critics Association Award (film, sceneggiatura, colonna sonora, attrice, attore), 1 North Carolina Film Critics Association Award (attore), 1 Houston Film Critics Society Award (attore), 1 AACTA International Award (attore), 1 Columbus Film Critics Association Award (attore), 1 Chicago Indie Critics Award (attore), 1 National Society of Film Critics Award (attrice non protagonista), 1 On Line Film Critics Society Award (attore), 1 Alliance of Women Journalists EDA Award (attore),1 Hollywood Critics Association Award (regia maschile), 1 Georgia Film Critics Association Award (attore), 1 Critics Choice Award (attrice non protagonista)

marriage story oscar 2020

THE IRISHMAN diretto da Martin Scorsese è uno dei film favoriti per gli Oscars 2020 soprattutto dopo le ottime recensioni da parte della critica internazionale, complice un cast di altissimo livello in cui primeggiano due legende del cinema come Al Pacino e Robert De Niro in un’epica saga sulla criminalità organizzata negli USA. Straordinaria l’interpretazione di Joe Pesci che ha vinto numerosi premi assegnati dalle associazioni dei critici americani tra cui il prestigioso New York Film Critics Circle Award

NOMINATIONS: 1 nomination ai Make-Up Artists and Hair Stylist Guild Awards, 9 nominations agli Hollywood Critics Association Awards (miglior film, miglior regia, miglior effetti speciali, miglior trucco, miglior montaggio, miglior performance in VFX, miglior cast, miglior attore non protagonista, miglior adattamento), 6 nomination ai Satellite Awards (miglior attore non protagonista, miglior montaggio, migliori effetti speciali, miglior adattamento, miglior colonna sonora, miglior fotografia), 7 nominations ai Detroit Film Critics Circle Awards (film, regia, attore, attore non protagonista, sceneggiatura, cast, attrice non protagonista), 10 nomination ai San Diego Film Critics Society Awards (miglior film, miglior regia, 2 miglior attore non protagonista, miglior adattamento, miglior montaggio, miglior scenografia, miglior fotografia, migliori effetti visivi, miglior cast), 14 nominations ai Critics’ Choice Awards (miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior attore non protagonista (sia Al Pacino che Joe Pesci), miglior adattamento, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior cast, miglior scenografia, migliori costumi, miglior trucco, migliori effetti speciali visivi, miglior colonna sonora), 5 nomination ai Golden Globe (film, sceneggiatura, attore non protagonista (Al Pacino, Joe Pesci), regia), 4 nomination ai SAG Awards (cast, stuntman, attore non p, attore non p), ), 10 nomination ai BAFTA (film, regia, 2 attore non protagonista, adattamento, fotografia, scenografia, effetti speciali, costumi, montaggio), 1 nomination PGA Awards,1 nomination DGA Awards

WINNERS: 2 New York Film Critics Circle Award (miglior film, miglior attore non protagonista), 2 National Board of Review (miglior film, miglior adattamento), 3 Hollywood Film Awards (miglior produzione, miglior effetti speciali, miglior attore non protagonista), il Sonny Bono Visionary Award – Palm Springs International Film Festival(miglior regia), 1 Atlanta Film Critics Circle Award (miglior cast), 1 New York Film Critics Online Awards (miglior attore non protagonista), 1 Toronto Film Critics Association Awards (sceneggiatura), 2 Philadelphia Film Critics Circle Awards (regia, attore non protagonista), 2 San Diego Film Critics Society Awards (film, attore non protagonista), 1 Chicago Film Critics Association Award (montaggio), 2 Oklahoma Film Critics Circle Awards (adattamento, regia), 1 Boston Society of Film Critics Award (montaggio), 2 Southeastern Film Critics Association Awards (regia, adattamento), 1 Kansas City Film Critics Circle Award (attore non protagonista), 1 St.Louis Film Critics Association Award (adattamento), 1 North Texas Film Critics Association Awards (film), 1 Nevada Film Critics Society Award (attore non protagonista),2 Black Film Critics Circle Awards (regia, adattamento), 1 Utah Film Critics Association Award (attore non protagonista), 1 Florida Film Critics Circle Award (attore non protagonista), 2 Greater Western New York Film Critics Association Award (adattamento, attore non protagonista), 1 On Line Film Critics Society Award (adattamento), 1 Alliance of Women Journalists EDA Award (montaggio), 1 Hollywood Critics Association Award (attore non protagonista), 2 Georgia Film Critics Association Awards (attore non protagonista, adattamento), 1 Critics Choice Award (cast)

NYFCO 2019 winners