CLICCA QUI PER►►► PREVISIONI FAVORITO OSCAR 2021 MIGLIOR ATTORE

11. LAKEITH STANFIELD (JUDAS AND THE BLACK MESSIAH)

Con la decisione della Warner Bros di presentare Daniel Kaluuya per la categoria Miglior attore non protagonista, si concretizza per Lakeith Stanfield la possibilità di essere considerato nella categoria lead actor. Dopo aver preso parte a numerosi cult come Get Out, Selma, Straight Outta Compton, Short Tem 12 e Cena con Delitto, fino all’apprezzato Sorry to Bother You con cui ha ottenuto una nomination come miglior attore ai Gotham Awards, ai Critics Choice Awards e agli International Cinephile Society Awards, Lakeith Stanfield potrebbe avere la considerazione che merita da parte dell’Academy grazie al film di Shaka King, Judas and the Black Messiah, in cui interpreta William O’Neal il ruolo di “Giuda” nei panni dell’infiltrato dell’FBI costretto a passare informazioni sui movimenti del Black Panther Party e sulle iniziative del rivoluzionario Fred Hampton (Daniel Kaluuya).

NOMINATIONS:

WINNERS:

10. BEN AFFLECK (THE WAY BACK)

Resta saldo nella nostra lista (era presente sia nelle previsioni di agosto che in quelle di ottobre) Ben Affleck che con la sua apprezzata prova nel film di Gavin O’Connor The Way Back potrebbe ottenere la prima candidatura della sua carriera come attore (ci era andato molto vicino nel 2006 con Hollywoodland), considerando che i due Oscar finora vinti li ha conquistati per la miglior sceneggiatura (nel 1998 per Genio Ribelle, scritta a quattro mani con l’amico Matt Damon) e per il miglior film (nel 2013 per Argo, in collaborazione con Grant Heslov e George Clooney). In The Way Back Affleck interpreta un ex fenomeno della pallacanestro, provato dalla dipendenza dall’alcol, che decide di rimettersi in gioco con lo scopo di avere nuovamente controllo sulla sua vita.

NOMINATIONS: Sunset Film Circle Award, Indiana Film Journalists Association Award, Critics’ Choice Award

WINNERS:

RUNNER – UP (2°posto): Hollywood Critics Association (Midseason Award)

9. KINGSLEY BEN ADIR (ONE NIGHT IN MIAMI)

Inizialmente considerato come un potenziale competitor tra i supporter, Kingsley Ben-Adir potrebbe invece brillare nella categoria Miglior attore protagonista (rispettando le previsioni di ottobre) conquistando la prima nomination all’Oscar della sua emergente carriera, grazie al supporto di Amazon Prime Video che ha deciso di puntare sulla sua applaudita interpretazione nei panni di Malcom X nella versione cinematografica del dramma teatrale di Kemp Powers, One Night in Miami diretto da Regina King.

NOMINATIONS: Indiana Film Journalists Association Award, Hollywood Critics Association Film Award

WINNERS: SFFILM Awards Night (Best Ensemble), Gotham Award (rivelazione)

8. MADDS MIKKELSEN (ANOTHER ROUND)

Una delle possibili sorprese della cinquina potrebbe essere la candidatura del fuori classe Mads Mikkelsen che secondo la critica americana è uno dei punti di forza del meraviglioso Another Round, film favorito per la categoria Miglior film internazionale in rappresentanza della Danimarca. Anche se non ha particolarmente brillato durante l’Awards Season vincendo solo il New Mexico Film Critics Association Award e conquistando il 2° posto ai Toronto Film Critics Association Awards, per poi raccimolare un paio di nominations come quella agli Indiana Film Journalists Association Awards e agli Online Association of Female Film Critics Awards, il suo nome potrebbe comunque saltare fuori grazie al sostegno della critica internazionale in un’ottica di inclusione (ha al suo attivo oltre all’European Film Award come miglior attore, anche la Conchiglia d’Argento conquistata insieme a tutto il cast maschile al Festival di San Sebastian).

NOMINATIONS: Indiana Film Journalists Association Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: European Film Award, Conchiglia d’Argento al Festival di San Sebastian, New Mexico Film Critics Association Award

RUNNER-UP (2°posto): Toronto Film Critics Association Award

7. TOM HANKS (NEWS OF THE WORLD)

Malgrado le buone recensioni da parte della critica americana verso la sua ultima prova nel film di Paul Grengrass, News of the World tratto dall’omonimo romanzo di Paulette Jiles, il due volte premio Oscar Tom Hanks (1994 per Philadelphia, 1995 per Forrest Gump) retrocede nelle nostre predictions non solo per l’avanzata dei suoi competitors ma anche per via del talento della giovane co-protagonista Helena Zengel che secondo alcuni critici arriverebbe perfino ad oscurare la sua interpretazione.

NOMINATIONS: Critics’ Choice Award

WINNERS:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è news-of-the-world-tom-hanks6754764028102892715.jpg

6. DELROY LINDO (DA 5 BLOODS- COME FRATELLI)

Fin dall’inizio delle nostre previsioni Delroy Lindo è sempre stato una certezza: costante mese dopo mese la sua presenza nella potenziale cinquina, complice l’aver vinto il primo riconoscimento della Stagione dei Premi e cioè l’Hollywood Critics Association (Midseason Award) per la sua mirabile performance nel film di Spike Lee, Da 5 Bloods – Come fratelli in cui interpreta un veterano del Vietnam che insieme ad un gruppo di ex combattenti decide di tornare nei luoghi di guerra per scovare un tesoro da loro nascosto durante il conflitto.

04/02/2021: la sua nomination è in bilico con l’esclusione sia dai Golden Globe che dai SAG Awards

NOMINATIONS: Critics Choice Super Award, Indiana Film Journalists Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, London Critics Circle Film Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Online Association of Female Film Critics Award

WINNERS: Hollywood Critics Association (Midseason Award), New York Film Critics Circle Award, Boston Online Film Critics Association Award, Indiana Film Journalists Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, National Society of Film Critics Award, Critics Choice Super Award, Hawaii Film Critics Society Award, Philadelphia Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Hollywood Critics Association Award, Detroit Film Critics Society Award

RUNNER-UP (2°posto): North Dakota Film Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, Online Association of Female Film Critics Award

5. STEVEN YEUN (MINARI)

Steven Yeun ha visto gradualmente crescere il consenso verso la sua toccante interpretazione nel film rivelazione dell’anno Minari consentendogli di avvicinarsi alla nostra potenziale cinquina. In questo scenario il 2021 potrebbe essere la volta buona per conquistare la sua prima nomination agli Oscar dopo aver sfiorato la candidatura nel 2018 con Burning di Chang-dong Lee con cui vinse numerosi premi come supporter durante l’Awards Season di quell’anno: dal Florida Film Critics Circle Award al Los Angeles Film Critics Association Award. Guardando alla Stagione dei Premi di quest’anno vediamo che Yeun ha vinto solo il North Texas Film Critics Association Award e conquistato il 2° posto ai New Mexico Film Critics Association Awards, e agli Utah Film Critics Association Award. Eppure la nomination a tutti premi chiave (ad eccezione dei Golden Globe) e il forte sostegno dell’establishement per la pellicola potrebbero fare da traino alla sua candidatura……

NOMINATIONS: Indiana Film Journalists Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, San Diego Film Critics Society Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Satellite Award, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Online Association of Female Film Critics Award

WINNERS: North Texas Film Critics Association Award

RUNNER-UP (2° posto): New Mexico Film Critics Association Award, Utah Film Critics Association Award

4. GARY OLDMAN (MANK)

Anche se esce dal podio dove si era piazzato tra i primi posti nelle previsioni precedenti, il camaleontico Gary Oldman resta un potenziale candidato agli Oscar per la sua prova nel magistrale Mank di David Fincher, in cui interpreta lo sceneggiatore Herman J. Mankiewicz in rotta di collisione con il talentuoso regista Orson Welles, divisi sul merito legato al successo dello script di una delle migliori opere prime della Storia del cinema, Quarto Potere. Così a distanza di 3 anni dall’Oscar per la sua incredibile trasformazione nel film L’ora più buia nei panni di Winston Churchill, Oldman potrebbe conquistare la 3 nomination della sua carriera (la prima nel 2012 sempre come lead actor per il film La Talpa).

NOMINATIONS: Music City Film Critics Association Award, Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, Satellite Award, Golden Globe, SAG Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award

WINNERS: Chairman’s Award (Palm Springs International Film Award)

3. ANTHONY HOPKINS (THE FATHER)

Grazie alla sua toccante interpretazione nel film rivelazione The Father vincitore dell’Audience Award sia al San Sebastian Film Festival che al Mill Valley Film Festival, Anthony Hopkins potrebbe conquistare non solo la 6a nomination della sua carriera ma anche vincere per la seconda volta l’ambita statuetta a distanza di 19 anni dalla suo meritatissima vittoria per il ruolo di Hannibal Lecter nella pellicola cult di Jonhatan Demme, Il silenzio degli innocenti.

NOMINATIONS: Sunset Film Circle Award, British Independent Film Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, San Diego Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, 2 London Critics Circle Film Awards, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, BAFTA

WINNERS: Boston Society of Film Critics Award, Florida Film Critics Circle Award, Capri Hollywood Award, BIFA, Nevada Film Critics Society Award

RUNNER-UP (2° posto): Sunset Film Circle Award, San Diego Film Critics Society Award, Iowa Film Critics Association Award

2. RIZ AHMED (SOUND OF METAL)

Crescono vertiginosamente le aspettative per l’attore e rapper britannico di origini pakistane, Riz Ahmed che per la sua apprezzata prova nel film Sound of Metal di Darius Marder (vincitore lo scorso anno del premio per il Best International Feature Film al Zurigo Film Festival) potrebbe conquistare la prima nomination della sua carriera dopo aver vinto numerosi riconoscimenti come miglior attore protagonista. In questa pellicola Ahmed interpreta un batterista heavy metal che affronta una drammatica discesa agli inferi non appena realizza di aver perso l’udito.

NOMINATIONS: Gotham Award, Sunset Film Circle Award, British Independent Film Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, 2 San Diego Film Critics Society Awards, St. Louis Film Critics Association Award, 2 London Critics Circle Film Awards, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: Sunset Film Circle Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Oklahoma Film Critics Circle Award, Columbus Film Critics Association Award, National Society of Film Critics Award (3° posto), San Diego Film Critics Society Award, Gotham Award, North Dakota Film Society Award, Houston Film Critics Society Award, Kansas City Film Critics Circle Award, National Board of Review, New York Film Critics Online Award, Desert Palm Achievement Award (Palm Springs International Film Award), Impact Award (Miami Film Festival), Atlanta Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Award, London Critics’ Circle Film Award (best british/irish actor), Utah Film Critics Association Award, Seattle Film Critics Society Award, Satellite Award, Nevada Film Critics Society Award, Online Association of Female Film Critics Award, Las Vegas Film Critics Society Award, Georgia Film Critics Association Award

RUNNER-UP (2° posto): Boston Society of Film Critics Awards, Los Angeles Film Critics Association Award, Iowa Film Critics Association Award, International Cinephile Society Award, Southeastern Film Critics Association Award

1. CHADWICK BOSEMAN (MA RAINEY’S BLACK BOTTOM)

La leadership di Chadwick Boseman in questa categoria per il film di George C. Wolfe, Ma Rainey’s Black Bottom, in cui interpreta l’irruento trombettista Levee che sogna di avere una propria band, la si deve non solo alla sua straordinaria interpretazione ma anche ad un abile scelta del team produttivo di Netflix che verso la fine di ottobre ha pensato bene di “dirottare” Boseman verso la categoria lead actor anzicché verso quella dei supporter, e in quest’ultima spingere la sua”candidatura” per il film Da 5 Bloods). Successivamente questa “strategia” è stata ben accolta dai Film Critics Association Awards consentendo a Boseman di vincere non solo il Golden Globe ma anche più di 15 riconoscimenti tra quelli della critica americana (dal Los Angeles Film Critics Association Award al Chicago Film Critics Association Award, dal San Francisco By Area Film Critics Circle Award al Washington D.C. Area Film Critics Association Award) attestandosi premio dopo premio come il favorito da battere.

NOMINATIONS: Gotham Award, Sunset Film Circle Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, San Diego Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, London Critics Circle Film Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: Los Angeles Film Critics Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, EDA Award, Music City Film Critics Association Award, St. Louis Film Critics Association Award, Denver Film Critics Society Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Black Film Critics Circle Award, London Critics’ Circle Film Award, Washington D.C. Area Film Critics Association Award, Dallas-Fort Worth Film Critics Association Award, Iowa Film Critics Association Award, Southeastern Film Critics Association Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Golden Globe, Phoenix Film Critics Society Award, AACTA International Award, Latino Entertainment Journalists Association Award, Critics Choice Award, African American Film Critics Association Award

RUNNER-UP (2°posto): Indiana Film Journalists Association Award, Columbus Film Critics Association Award, National Society of Film Critics Award, Philadelphia Film Critics Circle Award, Kansas City Film Critics Circle Award, Atlanta Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Award, Utah Film Critics Association Award, Online Association of Female Film Critics Award

Se vuoi restare aggiornato con le Previsioni di questa categoria: salva questa pagina. Sarà aggiornata ogni volta che saranno annunciati nuovi premi e nomination

OTHERS PREDICTIONS

Previsioni Miglior attore protagonista (AGOSTO)

Previsioni Miglior attore protagonista (OTTOBRE)

Previsioni Miglior attore protagonista (DICEMBRE)

Previsioni Miglior attore protagonista (MARZO)

OTHERS COMPETITORS

JOHN MAGARO (FIRST COW)

NOMINATIONS: Gotham Award, Florida Film Critics Circle Award

RUNNER-UP (2°POSTO): Florida Film Critics Circle Award

BRIAN DENNEHY (DRIVEWAYS)

NOMINATIONS: San Diego Film Critics Society Award

TAHAR RAHIM (THE MAURITANIAN)

NOMINATIONS: London Critics Circle Film Award, Golden Globe, BAFTA

TOBY WALLACE (BABYTEETH)

WINNERS: Australian Academy of Cinema & Television Arts Award

ADARSH GOURAV (THE WHITE TIGER)

NOMINATIONS: Independent Spirit Award

ROB MORGAN (BULL)

NOMINATIONS: Independent Spirit Award

ANDY SAMBERG (PALM SPRINGS)

NOMINATIONS: Satellite Award, Golden Globe

LIN-MANUEL MIRANDA (HAMILTON)

NOMINATIONS: Satellite Award, Golden Globe

DEV PATEL (THE PERSONAL HISTORY OF DAVID COPPERFIELD)

NOMINATIONS: Satellite Award, Golden Globe

SACHA BARON COHEN (BORAT SUBSEQUENT FILMMOVIE)

NOMINATIONS: Satellite Award, Golden Globe

WINNERS: Satellite Award (miglior attore comedy), Golden Globe (miglior attore comedy)

LESLIE ODOM JR. (HAMILTON)

NOMINATIONS: Satellite Award

JAMES CORDEN (THE PROM)

NOMINATIONS: Golden Globe

ADARSH GOURAV (THE WHITE TIGER)

NOMINATIONS:Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, BAFTA