La gara per la categoria del Miglior attore non protagonista ha avuto una battuta d’arresto subito dopo la distribuzione del film Judas and the Black Messiah, laddove l’interpretazione di Daniel Kaluuya ha messo d’accordo la critica americana consentendogli di vincere i principali riconoscimenti chiave e dunque attestandolo come il favorito indiscusso. Prima di quel momento (il film è stato distribuito 2 mesi dopo l’inizio effettivo dell’Awards Season) questa categoria era caratterizzata da una sfida a 3: Paul Raci (Sound of Metal) che aveva conquistato un numero vertiginoso di premi assegnati dalle associazioni dei critici americani inseguito da Leslie Odom jr. (One Night in Miami) e Sacha Baron Cohen (The Trial of the Chicago 7). Infatti rispetto ai panel delle previsioni sulle nominations che abbiamo elaborato nei mesi precedenti questi 4 nomi sono stati confermati. Esclusi invece Chadwick Boseman (Da 5 Bloods) e Bill Murray (On the rocks) “per far posto” a sorpresa a Lakeith Stanfield (Judas and the Black Messiah) dato che era stato proposto dalla Warner Bros come lead actor.

In siffatto contesto la candidatura di Daniel Kaluuya è anche frutto di un abile strategia da parte della Warner Bros, che ha deciso a Stagione dei Premi già iniziata di “dirottare” Kaluuya nella categoria Best Supporting Actor, nonostante fosse considerato ad inizio stagione un forte competitor nella categoria miglior attore protagonista come abbiamo sostenuto nelle previsioni di agosto. Scelta determinata dalla consapevolezza di avere poche chance dopo l’annuncio di Netflix di puntare su Chadwick Boseman nella categoria lead actor.

1. DANIEL KALUUYA (JUDAS AND THE BLACK MESSIAH)

Seconda nomination agli Oscar per Daniel Kaluuya (la prima nel 2018 con l’horror d’autore Get Out nella categoria lead actor) complice la sua apprezzata performance nel film Judas and the Black Messiah in cui interpreta l’attivista Fred Hampton, giovane presidente della sezione dell’Illinois della storica organizzazione rivoluzionaria afroamericana delle Pantere nere, ucciso dall’FBI.

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: SAG Award, New Mexico Film Critics Association Award, Toronto Film Critics Association Award, International Star Award (Palm Springs International Film Award), Dallas-Fort Worth Film Critics Association Award, Seattle Film Critics Society Award, Nevada Film Critics Society Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Golden Globe, Online Association of Female Film Critics Award, Phoenix Film Critics Society Award, Las Vegas Film Critics Society Award, Latino Entertainment Journalists Association Award, Critics Choice Award, Detroit Film Critics Society Award, African American Film Critics Association Award, Austin Film Critics Association Award, Phoenix Critics Circle Award, Online Film & Television Association Award, BAFTA.

RUNNER-UP (2° posto): Utah Film Critics Association Award

2.LESLIE ODOM JR. (ONE NIGHT IN MIAMI)

Prima nomination agli Oscar per Leslie Odom jr., conosciuto ai più per la sua carriera discografica oltre che per quella teatrale (ha raggiunto la popolarità con il recente Hamilton con cui ha vinto un Tony Award). Tutto merito della sua applaudita interpretazione nell’opera prima di Regina King, One Night in Miami, in cui interpreta il leggendario Sam Cooke.

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Sunset Film Circle Award, Indiana Film Journalists Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), St. Louis Film Critics Association Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: Indiana Film Journalists Association Award, EDA Award, Houston Film Critics Society Award, Black Film Critics Circle Award, Kansas City Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, New York Film Critics Online Award, Washington D.C. Area Film Critics Association Award, Spotlight Award (Palm Springs International Film Award), Utah Film Critics Association Award

RUNNER-UP (2° posto): Philadelphia Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Award, Iowa Film Critics Association Award

3.SACHA BARON COHEN (THE TRIAL OF THE CHICAGO 7)

Anche per l’eclettico Sacha Baron Cohen è arrivata la prima nomination agli Oscar come attore dopo averne ottenuta già una nel 2007 per l’adattamento del film irrivirente Borat di Larry Charles. Tutto merito della sua interpretazione nell’apprezzato film corale di Aron Sorkin, The Trial of the Chicago 7, in cui interpreta un personaggio realmente esistito: Abbie Hoffman, noto attivista ed esponente della sinistra radicale, nonchè simbolo della ribellione giovanile che caratterizzò l’America degli anni 60′ e 70′.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 20210106_0720303789837023660371220.jpg

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Florida Film Critics Circle Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, North Carolina Film Critics Association Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), 2 Columbus Film Critics Association Awards, North Dakota Film Society Award, San Diego Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, 2 London Critics Circle Film Awards, Online Film Critics Society Award, Satellite Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award

WINNERS: Capri Hollywood Award, North Carolina Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, Denver Film Critics Society Award, North Texas Film Critics Association Award, Southeastern Film Critics Association Award, AACTA International Award

RUNNER-UP (2° posto): St. Louis Film Critics Association Award, Atlanta Film Critics Circle Award

4.PAUL RACI (SOUND OF METAL)

L’outsider per eccellenza Paul Raci per la sua apprezzata prova nel dramma catartico di Darius Marder, Sound of Metal, è sicuramente il favorito della critica dopo aver vinto il maggior numero di premi tra quelli assegnati dalle associazioni dei critici americani, tra cui il National Board of Review, il Boston Society of Film Critics Award e il Chicago Film Critics Association Award. Con la sua esclusione dai Golden Globe e dai SAG Awards si temeva che potesse vanificare la sua ottima performance durante l’Awards Season, e invece alla fine dei conti è riuscito ad ottenere la sua prima meritatissima nomination agli Oscar.

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Boston Society of Film Critics Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, San Diego Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Hollywood Critics Association Film Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: Sunset Film Circle Award, Boston Society of Film Critics Award, Boston Online Film Critics Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Oklahoma Film Critics Circle Award, Columbus Film Critics Association Award, National Society of Film Critics Award, San Diego Film Critics Society Award, Hawaii Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, National Board of Review, Atlanta Film Critics Circle Award, Iowa Film Critics Association Award, 2 Hollywood Critics Association Awards, Georgia Film Critics Association Award, Spirit Award

RUNNER-UP (2°posto): Los Angeles Film Critics Association Award, Kansas City Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Award, International Cinephile Society Award, Southeastern Film Critics Association Award, Online Association of Female Film Critics Award, Online Film & Television Association Award

5.LAKEITH STANFIELD (JUDAS AND THE BLACK MESSIAH)

La nomination di Lakeith Stanfield per la sua prova nel film Judas and the Black Messiah (per quanto largamente apprezzata) è arrivata a sorpresa dato che la Warner Bros aveva deciso di “indirizzarlo” con la sua Campagna per gli Oscar (FYC) verso la categoria Miglior attore protagonista. Nel film interpreta William O’Neal nei panni dell’infiltrato dell’FBI (il “Giuda”) costretto a passare informazioni sui movimenti del Black Panther Party e sulle iniziative del rivoluzionario Fred Hampton, contribuendo al suo assassinio.

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Black Reel (best actor)

WINNERS:

APPROFONDIMENTO:

Previsioni Oscar 2021: Miglior Film

Previsioni Oscar 2021: Miglior Regia

Previsioni Oscar 2021: Miglior Attore

Previsioni Oscar 2021: Miglior Attrice

Previsioni Oscar 2021: Miglior Attrice non protagonista

Previsioni Oscar 2021: Miglior sceneggiatura originale

Previsioni Oscar 2021: Miglior sceneggiatura non originale

Previsioni Oscar 2021: Miglior Film d’Animazione

Previsioni Oscar 2021: Miglior Film Internazionale

Previsioni Oscar 2021: Miglior documentario

Previsioni Oscar 2021: Miglior trucco e parrucco

Previsioni Oscar 2021: Miglior cortometraggio

Previsioni Oscar 2021: Miglior cortometraggio d’animazione

Previsioni Oscar 2021: Miglior cortometraggio documentario

Previsioni Oscar 2021: Migliori Effetti Speciali

Previsioni Oscar 2021: Miglior scenografia

Previsioni Oscar 2021: Miglior colonna sonora

Previsioni Oscar 2021: Miglior canzone originale

Previsioni Oscar 2021: Migliori costumi

Previsioni Oscar 2021: Miglior montaggio

Previsioni Oscar 2021: Miglior sonoro

Previsioni Oscar 2021: Miglior fotografia