Nella gara per il Miglior Attore Chadwick Boseman per Ma Rainey’s Black Bottom ha conquistato gradualmente il suo ruolo da favorito, attestandosi come leader solo dopo aver vinto i premi chiave dell’Awards Season. Di contro le quotazioni del suo rivale, Anthony Hopkins per The Father, stanno crescendo di ora in ora, nonostante abbia vinto un numero inferiore di riconoscimenti ma puntando tutto sul potere trainante della critica americana che potrebbe alla fine aver influenzato i giudizi dell’Academy.

All’inizio della Stagione dei Premi però lo scenario sembrava presagire una sfida ben diversa dato che rispetto ai panel sulle previsioni delle nominations che abbiamo preparato nei mesi precedenti notiamo che l’unica vera esclusione è stata quella di Delroy Lindo (Da 5 Bloods) che poteva contare non solo su una decina di premi assegnati dalle associazioni dei critici americani ma anche su quelli chiave: New York Film Critics Circle Awards, National Society of Film Critics Awards, Hollywood Critics Association Awards (anche se la sua esclusione sia dai Golden Globe che dai SAG Awards non lasciava presagire nulla di buono). In compenso il suo rivale Riz Ahmed per Sound of Metal (con cui fino a quel momento si stava dividendo i principali premi) ha avuto la meglio, rafforzando la sua nomination dopo aver vinto il National Board of Review e il Satellite Award e insinuandosi nella sfida tra i due favoriti di questa categoria. Senza dimenticare la collocazione iniziale di Daniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah) tra i protagonisti, prima della decisione strategica della Warner Bros di dirottarlo nella categoria dei supporter

1. CHADWICK BOSEMAN (MA RAINEY’S BLACK BOTTOM)

Parte favorito il compianto Chadwick Boseman la cui leadership in questa categoria per il film di George C. Wolfe, Ma Rainey’s Black Bottom, in cui interpreta l’irruento trombettista Levee che sogna di avere una propria band, la si deve non solo alla sua straordinaria interpretazione ma anche ad un abile scelta del team produttivo di Netflix che verso la fine di ottobre ha pensato bene di “dirottare” Boseman verso la categoria lead actor anzicché verso quella dei supporter, e in quest’ultima spingere la sua”candidatura” per il film Da 5 Bloods che però non è arrivata.

Successivamente questa “strategia” è stata ben accolta dai Film Critics Association Awards consentendo a Boseman di vincere non solo il Golden Globe, il SAG Award e il Critics Choice Award, ma anche più di 20 riconoscimenti tra quelli della critica americana (dal Los Angeles Film Critics Association Award al Chicago Film Critics Association Award, dal San Francisco By Area Film Critics Circle Award al Washington D.C. Area Film Critics Association Award) attestandosi premio dopo premio come il favorito da battere.

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Gotham Award, Sunset Film Circle Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, San Diego Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, London Critics Circle Film Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA

WINNERS: SAG Award, Los Angeles Film Critics Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, EDA Award, Music City Film Critics Association Award, St. Louis Film Critics Association Award, Denver Film Critics Society Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Black Film Critics Circle Award, London Critics’ Circle Film Award, Washington D.C. Area Film Critics Association Award, Dallas-Fort Worth Film Critics Association Award, Iowa Film Critics Association Award, Southeastern Film Critics Association Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Golden Globe, Phoenix Film Critics Society Award, AACTA International Award, Latino Entertainment Journalists Association Award, Critics Choice Award, African American Film Critics Association Award, Phoenix Critics Circle Award, Online Film & Television Association Award

RUNNER-UP (2° posto): Indiana Film Journalists Association Award, Columbus Film Critics Association Award, National Society of Film Critics Award, Philadelphia Film Critics Circle Award, Kansas City Film Critics Circle Award, Atlanta Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Award, Utah Film Critics Association Award, Online Association of Female Film Critics Award

2. ANTHONY HOPKINS (THE FATHER)

Grazie alla sua toccante interpretazione nel dramma da camera The Father vincitore dell’Audience Award sia al San Sebastian Film Festival che al Mill Valley Film Festival, Anthony Hopkins ha conquistato la 6a nomination della sua carriera. Ha vinto già l’ambita statuetta nel 1992 grazie al ruolo di Hannibal Lecter nella pellicola cult di Jonhatan Demme, Il silenzio degli innocenti.

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Sunset Film Circle Award, British Independent Film Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, San Diego Film Critics Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, 2 London Critics Circle Film Awards, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, BAFTA

WINNERS: Boston Society of Film Critics Award, Florida Film Critics Circle Award, Capri Hollywood Award, BIFA, Nevada Film Critics Society Award, BAFTA

RUNNER-UP (2° posto): Sunset Film Circle Award, San Diego Film Critics Society Award, Iowa Film Critics Association Award

2. RIZ AHMED (SOUND OF METAL)

Meritata candidatura per l’attore e rapper britannico di origini pakistane, Riz Ahmed che per la sua apprezzata prova nel film Sound of Metal di Darius Marder (vincitore lo scorso anno del premio per il Best International Feature Film al Zurigo Film Festival) ha vinto numerosi riconoscimenti come miglior attore protagonista. In questa pellicola Ahmed interpreta un batterista heavy metal che affronta una drammatica discesa agli inferi non appena realizza di aver perso l’udito.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 20201206_0126505990564962514146355.jpg

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Gotham Award, Sunset Film Circle Award, British Independent Film Award, Indiana Film Journalists Association Award, Florida Film Critics Circle Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Music City Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Alliance of Women Film Journalists Award (EDA), Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, 2 San Diego Film Critics Society Awards, St. Louis Film Critics Association Award, 2 London Critics Circle Film Awards, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Satellite Award, Hollywood Critics Association Film Award, Golden Globe, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award, Online Association of Female Film Critics Award, BAFTA.

WINNERS: Sunset Film Circle Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, Oklahoma Film Critics Circle Award, Columbus Film Critics Association Award, National Society of Film Critics Award (3° posto), San Diego Film Critics Society Award, Gotham Award, North Dakota Film Society Award, Houston Film Critics Society Award, Kansas City Film Critics Circle Award, National Board of Review, New York Film Critics Online Award, Desert Palm Achievement Award (Palm Springs International Film Award), Impact Award (Miami Film Festival), Atlanta Film Critics Circle Award, Toronto Film Critics Association Award, London Critics’ Circle Film Award (best british/irish actor), Utah Film Critics Association Award, Seattle Film Critics Society Award, Satellite Award, Nevada Film Critics Society Award, Online Association of Female Film Critics Award, Las Vegas Film Critics Society Award, Georgia Film Critics Association Award, Austin Film Critics Association Award, Spirit Award

RUNNER-UP (2° posto): Boston Society of Film Critics Awards, Los Angeles Film Critics Association Award, Iowa Film Critics Association Award, International Cinephile Society Award, Southeastern Film Critics Association Award, Online Film & Television Association Award.

4. STEVEN YEUN (MINARI)

Dopo aver sfiorato la candidatura nel 2018 con Burning di Chang-dong Lee con cui vinse numerosi premi come supporter durante l’Awards Season di quell’anno, Steven Yeun, grazie alla sua performance nel film rivelazione dell’anno Minari, è riuscito a conquistare la sua prima candidatura agli Oscar attestandosi anche come il primo attore asiatico/americano ad entrare in questa prestigiosa cinquina

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 279327cc572a05acc30db5afd5568f7270-minari3844678186372965922.jpg

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Indiana Film Journalists Association Award, Chicago Film Critics Association Award, Greater Western New York Film Critics Association Award, North Carolina Film Critics Association Award, Chicago Indie Critics Award, Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, San Diego Film Critics Society Award, San Francisco By Area Film Critics Circle Award, Online Film Critics Society Award, Independent Spirit Award, Satellite Award, SAG Award, Seattle Film Critics Society Award, Critics’ Choice Award, Online Association of Female Film Critics Award

WINNERS: North Texas Film Critics Association Award

RUNNER-UP (2° posto): New Mexico Film Critics Association Award, Utah Film Critics Association Award

5. GARY OLDMAN (MANK)

A distanza di 3 anni dall’Oscar per la sua incredibile trasformazione nel film L’ora più buia nei panni di Winston Churchill, il camaleontico Gary Oldman ha conquistato la 3a nomination della sua carriera (la prima nel 2012 sempre come lead actor per il film La Talpa), complice la sua prova nel film Mank di David Fincher, in cui interpreta lo sceneggiatore Herman J. Mankiewicz in rotta di collisione con il talentuoso regista Orson Welles, divisi sul merito legato al successo dello script di una delle migliori opere prime della Storia del cinema, Quarto Potere.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è mank-gary-oldman6441387067335408315.png

AWARDS SEASON

NOMINATIONS: Music City Film Critics Association Award, Columbus Film Critics Association Award, North Dakota Film Society Award, St. Louis Film Critics Association Award, Satellite Award, Golden Globe, SAG Award, Critics’ Choice Award, Australian Academy of Cinema & Television Arts International Award, Vancouver Film Critics Circle Award

WINNERS: Chairman’s Award (Palm Springs International Film Award)

APPROFONDIMENTO:

Previsioni Oscar 2021: Miglior Film

Previsioni Oscar 2021: Miglior Regia

Previsioni Oscar 2021: Miglior Attrice

Previsioni Oscar 2021: Miglior Attore non protagonista

Previsioni Oscar 2021: Miglior Attrice non protagonista

Previsioni Oscar 2021: Miglior sceneggiatura originale

Previsioni Oscar 2021: Miglior sceneggiatura non originale

Previsioni Oscar 2021: Miglior Film d’Animazione

Previsioni Oscar 2021: Miglior Film Internazionale

Previsioni Oscar 2021: Miglior documentario

Previsioni Oscar 2021: Miglior trucco e parrucco

Previsioni Oscar 2021: Miglior cortometraggio

Previsioni Oscar 2021: Miglior cortometraggio d’animazione

Previsioni Oscar 2021: Miglior cortometraggio documentario

Previsioni Oscar 2021: Migliori Effetti Speciali

Previsioni Oscar 2021: Miglior scenografia

Previsioni Oscar 2021: Miglior colonna sonora

Previsioni Oscar 2021: Miglior canzone originale

Previsioni Oscar 2021: Migliori costumi

Previsioni Oscar 2021: Miglior montaggio

Previsioni Oscar 2021: Miglior sonoro

Previsioni Oscar 2021: Miglior fotografia