AGGIORNAMENTO: Chi vincerà nella categoria Miglior scenografia?

La partita per la Miglior attrice non protagonista ai prossimi Oscar è ufficialmente chiusa dato che i recenti premi chiave, dal BAFTA al Critics Choice Award, dal Golden Globe al SAG Award, hanno confermato la leadership di Ariana DeBose per la sua vibrante performance nel musical di Steven Spielberg, West Side Story che le aveva fatto finora guadagnare il maggior numero di riconoscimenti tra quelli assegnati dalle associazioni dei critici americani (ben 21).

In realtà quindi una vera gara non c’è stata anche se nella fase che ha preceduto la prima proiezione ufficiale di West Side Story a fine novembre, e cioè quando la Stagione dei Premi era già iniziata la DeBose seppur tra le possibili candidate, non era in pole position (infatti è stata snobbata dalle nominations ai Satellite Awards annunciate a dicembre). A fronteggiarsi erano invece in 4 che hanno iniziato a dividersi i primi riconoscimenti dei critici americani: da Kirsten Dunst per Il potere del cane (10) a Aunjanue Ellis per King Richard (8), fino a Ruth Negga per Passing (10) e Ann Dowd per Mass (8).

A quel punto sono arrivate le candidature ai premi chiave che hanno iniziato a limare la possibile rosa delle candidate con il quartetto Ellis, Dunst, DeBose, Caitriona Balfe (Belfast) come le uniche a doppiare ottenendo sia la nomination ai Golden Globe che ai Critics Choice Awards, con la differenza che quest’ultima è stata a sorpresa esclusa dalla cinquina per gli Oscar. A tal proposito rispetto ai panel sulle favorite per la nomination elaborate nei mesi precedenti spicca non solo la sua esclusione ma anche quella clamorosa di Ruth Negga per Passing nonostante avesse dalla sua parte circa 10 Film Critics Awards tra cui il Film Independent Spirit Award e il prestigioso National Society of Film Critics Award.

Molto distanziate le altre candidate e quindi non solo la Dunst e la Ellis, ma anche le due “sorprese” di questa cinquina come la talentuosa Jessie Buckley per The Lost Daughter (Boston Society of Film Critics AwardToronto Film Critics Association Award) e Judi Dench (Belfast) che aveva dalla sua parte solo l’AACTA International Award.

PREVISIONI MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

  1. Ariana DeBose (West Side Story)

NOMINATIONS OSCAR 2022

Best Supporting Actress

Jessie Buckley (The Lost Daughter): è la sua prima candidatura.

Ariana DeBose (West Side Story): è la sua prima nomination.

Judi Dench (Belfast): è la sua ottava nomination agli Oscar (la 3a come supporter). Ha al suo attivo 1 Oscar come miglior attrice non protagonista per Shakespeare in Love in uno dei ruoli più brevi mai premiati (8 minuti) mentre il record (5 minuti) spetta a Beatrice Straight per Quinto Potere.

Kirsten Dunst (Il potere del cane): è la sua prima candidatura.

Aunjanue Ellis (King Richard): è la sua prima nomination.

APPROFONDIMENTO:

Awards Table 2021/2022: tutti i premi della stagione cinematografica

Oscar 2022: le 15 migliori attrici non protagoniste da tenere d’occhio (previsioni settembre 2021)

Oscar 2022: le 12 migliori attrici non protagoniste da tenere d’occhio (previsioni novembre 2021)

Oscar 2022: le 10 migliori attrici non protagoniste da tenere d’occhio (previsioni dicembre 2021)

Oscar 2022: le 8 migliori attrici non protagoniste da tenere d’occhio (previsioni febbraio 2022)