AGGIORNAMENTO: Chi vincerà nella categoria Best Supporting Actor?

I riconoscimenti assegnati rispettivamente dal sindacato degli scenografi (Art Directors Guild Awards) e da quello dei decoratori di interni (Set Decorators Society of America Awards) hanno confermato Dune come potenziale leader nella corsa agli Oscar per la Miglior Scenografia dopo aver conquistato ben 13 Film Critics Awards tra cui due premi chiave come il BAFTA e il Critics Choice Awards.

L’unico che può incrinare la sua leadership è sicuramente La fiera delle illusioni che ha dalla sua parte oltre ad una serie di premi assegnati dai critici americani anche l‘Hollywood Critics Association Award e soprattutto lADG Award vinto per la Miglior scenografia per un film D’Epoca. A tal proposito nelle ultime 15 edizioni di questo premio 7 volte il vincitore di questa categoria ha conquistato anche l’Oscar, mentre nella sezione in cui ha vinto Dune, e cioè quella Miglior scenografia per un film fantasy, l’incidenza è minore (4 su 15).

Chiudono la cinquina più distanziati West Side Story (New Mexico Film Critics AwardLas Vegas Film Critics Society Award), The Tragedy of Macbeth (Black Reel Award) e Il potere del cane la cui candidatura in questa categoria è arrivata a sorpresa rispetto all’andamento dell’Awards Season dato che aveva ottenuto solo la candidatura ai Satellite Awards.

Rispetto ai panel dei favoriti per la nomination elaborati nei mesi precedenti, l’esclusione più grande è stata quella del film The French Dispatch che aveva conquistato non solo 7 Film Critics Association Awards e 1 Set Decorators Society of America ma anche la candidatura a tutti i premi chiave.

PREVISIONI MIGLIOR SCENOGRAFIA

1. DUNE

2. LA FIERA DELLE ILLUSIONI

3. WEST SIDE STORY

4. THE TRAGEDY OF MACBETH

5. IL POTERE DEL CANE

NOMINATIONS OSCAR 2022

Best Production Design

Production design: Patrice Vermette; Set decoration: Zsuzsanna Sipos (Dune): per Vermette è la terza nomination dopo quelle ottenute nel 2010 (The Young Victoria) e nel 2017 (Arrival), per la Sipos è la prima candidatura.

Production design: Tamara Deverell; Set decoration: Shane Vieau (La fiera delle illusioni): per Deverell è la prima nomination, per Vieau è la seconda candidatura dopo aver vinto l’Oscar nel 2017 per La forma dell’acqua

Production design: Grant Major; Set decoration: Amber Richards (Il potere del cane): per Major è la quinta candidatura e ha al suo attivo 1 Oscar vinto nel 2004 per Il signore degli anelli: Il ritorno del Re, per Richards è la prima nomination.

Production design: Stefan Dechant; Set decoration: Nancy Haigh (The Tragedy of Macbeth): per Deschant è la prima candidatura, per Haigh è la sua nomination n°9 dopo aver conquistato l’Oscar 2 volte (1992 per Bugsy, 2020 per C’era una volta a Hollywood).

Production design: Adam Stockhausen; set decoration: Rena DeAngelo (West Side Story): per Stockhausen è la quarta nomination e ha al suo attivo 1 Oscar nel 2015 per The Grand Budapest Hotel, per la DeAngelo è la seconda candidatura dopo averla ottenuta nel 2016 per Il ponte delle spie.

APPROFONDIMENTO:

Awards Table 2021/2022: tutti i premi della stagione cinematografica