AGGIORNAMENTO: Oscar 2022: i 15 film da tenere d’occhio (previsioni dicembre 2021)

A distanza di dieci giorni dall’atteso annuncio delle nominations agli Oscar e subito dopo aver analizzato la cinquina dei Directors Guild of America Awards, è emersa con maggior chiarezza la potenziale cinquina per la categoria Miglior regia. In tal senso rispetto alle previsioni elaborate nei mesi precedenti (Ottobre, Novembre) quello che è cambiato non è tanto la leadership, dato che l’Awards Season ha già incoronato Jane Campion per il racconto di frontiera Il potere del cane attestandola come la grande favorita da battere, ma gli altri possibili nominati dopo l’esclusione dai DGA Awards di Guillermo Del Toro per La fiera delle illusioni e il sempre più crescente apprezzamento per il regista asiatico Ryûsuke Hamaguchi che ha diretto uno dei film più premiati dell’anno, Drive My Car, considerato il grande favorito per la categoria Miglior film internazionale in rappresentanza del Giappone.

D’altronde anche lo scorso anno entrò a sorpresa un altro regista “straniero” come Thomas Vinterberg sull’onda del sempre più crescente consenso verso il film danese Un altro giro, anche se era stato snobbato dai DGA Awards. Di conseguenza la candidatura di Hamaguchi è a portata di mano, il problema è che a quel punto bisognerebbe escludere uno dei potenziali nominati, ma è difficile prevedere chi possa alla fine dei conti tra questi sfiorare la nomination. Senza dimenticare la talentuosa Maggie Gyllenhaal il cui apprezzato debutto dietro la macchina da presa con il film The Lost Daughter potrebbe restituire uno scenario simile allo scorso anno con ben 2 registe donne tra i candidati per la Miglior regia.

Intanto gradualmente il cerchio si stringe: dai 15 potenziali candidati del mese di Ottobre siamo passati ai 12 del mese di Novembre e ora infine agli 8 registi favoriti per una candidatura agli Oscar nella categoria Best Director tra conferme, esclusioni e qualche interessante new entry…

Quali registi hanno più chance di ottenere la nomination agli Oscar 2022 nella categoria Best Director?

8. GUILLERMO DEL TORO (La fiera delle illusioni)

L’esclusione dai DGA Awards come pure dai Golden Globe allontanano Del Toro dalla sua seconda candidatura agli Oscar dopo averlo vinto nel 2018 per La forma dell’acqua. La sua performance in termini di premi non è stata eccellente riuscendo a vincere per il film La fiera delle illusioni solo due riconoscimenti tra quelli assegnati dalle associazioni dei critici americani tra cui il Nevada Film Critics Society Award e l’Hawaii Film Critics Society Award. In compenso ha ottenuto la nomination a 2 premi chiave come i Critics Choice Awards e ai Satellite Awards che gli consentono di “restare a galla” anche se le sue quotazioni sono al ribasso.

Previsioni Ottobre: 3° su 15

Previsioni Novembre: 3° su 12

7. MAGGIE GYLLENHAAL (The Lost Daughter)

La Gyllenhaal per la sua apprezzata prova per il film The Lost Daughter è entrata ufficialmente in corsa solo dopo la candidatura ai Golden Globe. Prima di allora aveva ottenuto una serie di candidature per il miglior debutto dietro la macchina da presa vincendo il Gotham Award proprio per la categoria Miglior regista rivelazione oltre ad alcuni nominations ai premi dei critici di Portland, San Francisco e San Diego. La successiva nomination ai Film Independent Spirit Awards e la recente candidatura ai DGA Awards per la Miglior Regia di un’opera prima hanno rafforzato le sue chance attestandosi come una valida alternativa al potenziale quintetto dei favoriti.

Previsioni Ottobre: assente

Previsioni Novembre: assente

6. RYUSUKE HAMAGUCHI (Drive My Car)

La nomination di Hamaguchi per il pluripremiato film giapponese Drive My Car non è da escludere, considerando che in più occasioni l’Academy ha dato spazio a registi di caratura internazionale. A ciò si aggiunge il fatto che Hamaguchi ha vinto 2 premi significativi tra i numerosi che compongono il gruppo dei Film Critics Awards: il Boston Society of Film Critics Award e soprattutto il National Society of Film Critics Award, oltre al Seattle Film Critics Society Award. Di conseguenza potrebbe “a sorpresa” rubare il posto ad uno dei colleghi candidati ai DGA Awards.

Previsioni Ottobre: assente

Previsioni Novembre: assente

5. PAUL THOMAS ANDERSON (Licorice Pizza)

Rispetto alle previsioni precedenti Paul Thomas Anderson per l’applaudito Licorice Pizza retrocede di qualche posizione considerando che è riuscito a portarsi a casa solo il National Board of Review. In effetti anche se aveva dalla sua parte la candidatura ai Critics Choice Awards e ai Satellite Awards si pensava potesse essere escluso dai DGA Awards, proprio per questa penuria di premi per la Miglior Regia. Invece ottenendo la nomination ai premi della Directors Guild of America è riuscito a riscattare questa incertezza, alimentando in lui la speranza di conquistare come regista la sua 3a candidatura agli Oscar (le prima nel 2008 per Il petroliere e la seconda nel 2018 per Il filo nascosto)

Previsioni Ottobre: 5° su 15

Previsioni Novembre: 2° su 15

4. KENNETH BRANAGH (Belfast)

Ottenendo la nomination a tutti i premi chiave (dai Golden Globe agli Hollywood Critics Association Award) Branagh per il suo personale Belfast si è ritagliato un posto solido nella potenziale cinquina anche se è riuscito a vincere solo un premio tra quelli assegnati dalla critica americana e cioè il Phoenix Film Critics Society Award. In tal senso la candidatura ai DGA Awards ha sicuramente potenziato le sue possibilità di conquistare la seconda nomination agli Oscar per la Miglior Regia dopo quella ottenuta nel 1990 per Enrico V.

Previsioni Ottobre: 2° su 15

Previsioni Novembre: 1° su 12

3. STEVEN SPIELBERG (West Side Story)

Rispetto alle previsioni precedenti le quotazioni di Steven Spielberg per il nuovo adattamento del famoso musical di Broadway West Side Story di Leonard Bernstein, Arthur Laurents Stephen Sondheim hanno recuperato terreno dopo l’esclusione ai Satellite Awards. Successivamente ha ottenuto la candidatura a tutti gli altri premi chiave vincendo però solo il New Mexico Film Critics Award e il Las Vegas Film Critics Society Award. In questo scenario la recente candidatura ai DGA Awards ha blindato la sua potenziale candidatura agli Oscar. In tal senso Spielberg potrebbe avvicinarsi alla candidatura n°8 per la Miglior regia dopo averlo vinto per questa categoria 2 volte (nel 1994 per Schindler’s List e nel 1999 per Salvate il soldato Ryan).

Previsioni Ottobre: 7° su 15

Previsioni Novembre: 9° su 12

2. DENIS VILLENEUVE (Dune)

Dopo la pluripremiata Jane Campion, Denis Villeneuve per lo sci-fu Dune è l’unico che ha “provato” (senza riuscirci) tra i competitors a sfidare la sua rivale “strappandole” non solo l’australiano AACTA International Award ma anche alcuni riconoscimenti di diverse associazioni di critici come la North Texas Film Critics Association e la Black Film Critics Circle Award. Ovviamente parliamo di un numero irrisorio rispetto a quelli vinti dalla Campion ma se aggiungiamo la nomination a tutti i premi chiave oltre a quella ai DGA Awards è possibile considerare Villeneuve come un’alternativa forte non solo per la cinquina finale.

Previsioni Ottobre: 4° su 15

Previsioni Novembre: 4° su 12

1. JANE CAMPION (Il potere del cane)

Sulla carta è la grande favorita dopo aver vinto ben 42 riconoscimenti tra i numerosi Film Critics Awards, complice il suo apprezzato lavoro nel film Il potere del cane. Basti pensare che lo scorso anno Chloé Zhao per Nomadland ne raccolse 53! Ragion per cui la Campion è decisamente sulla buona strada! A ciò si aggiungono le numerosissime candidature conquistate fino a questo momento oltre a quella prevedibile ai DGA Awards, laddove una vittoria le consentirebbe di chiudere la partita attestandosi come la vincitrice annunciata. Per la Campion si tratterebbe della sua seconda candidatura dopo quella ottenuta 28 anni fa’ per lo straordinario Lezioni di Piano.

Previsioni Ottobre: 1° su 15

Previsioni Novembre: 3° su 12

APPROFONDIMENTO:

Awards Table 2021/2022: tutti i premi della stagione cinematografica

Oscar 2022: i favoriti per una nomination nella categoria Miglior Regia

Oscar 2022: le favorite per una nomination nella categoria Miglior Attrice

Oscar 2022: i favoriti per una nomination nella categoria Miglior Attore

Oscar 2022: le favorite per una nomination nella categoria Miglior Attrice non protagonista

Oscar 2022: i favoriti per una nomination nella categoria Miglior Attore non protagonista

Oscar 2022: i film favoriti nella categoria Miglior film d’animazione

Oscar 2022: i film favoriti nella categoria Miglior film internazionale

Oscar 2022: i doc favoriti nella categoria Miglior documentario