Annunciate le candidature nelle categorie principali degli European Film Awards (EFA), conosciuti anche come Oscar Europei, che da oltre 33 edizioni celebrano annualmente le migliori pellicole del Vecchio continente. Nella storia di questo premio il nostro Paese si è aggiudicato l’European Film Award come miglior film ben 7 volte (Porte aperte, Il Ladro di bambini, Lamerica, La vita è bella, Gomorra, La Grande Bellezza e Youth) conquistando ben 17 nomination nella categoria miglior film europeo dell’anno. Quest’anno tra i 53 film provenienti da tutta Europa (in rappresentanza dell’Italia ne sono stati selezionati 8 comprese le co-produzioni) la nostra cinematografia può fare affidamento sull’apprezzato film E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino già vincitore di 2 EFA nel 2013 per La grande bellezza e nel 2015 per Youth,

Questa pellicola scelta per rappresentare il nostro Paese ai prossimi Oscar nella categoria Miglior film internazionale dopo aver vinto il Leone d’Argento, il Marcello Mastroianni Award e 2 Pasinetti Awards (miglior attrice, miglior film) all’ultimo Festival di Venezia e conquistato l’International Spotlight Award al Middleburg Film Festival, ha conquistato (per ora) 3 preziose nominations: miglior film, miglior regia, miglior script.

Quali sono gli altri candidati agli European Film Awards 2021?

Tra i film che quest’anno hanno conquistato più candidature spiccano oltre a due protagonisti della scorsa Stagione dei Premi come The Father (4 nominations) di Florian Zeller vincitore di 2 Oscar e Quo vadis, Aida (4 nominations) di Jasmila Zbanic (candidato agli Oscar per il Best International Feature Film), anche 2 potenziali competitors per la corsa agli Oscar di quest’anno nella categoria Miglior film internazionale in rappresentanza dei rispettivi Paesi, Francia e Finlandia: il primo è il provocatorio film di Julia Ducornau, Titane (4 nominations) vincitore della Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes e del People’s Choice Award – Midnight Madness al Toronto International Film Festival;

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è france.png

il secondo è il road movie su rotaie che esplora i confini di un legame umano, ambientato nello scompartimento di un treno, Compartment no.6 (3 nominations) di Juho Kuosmanen basata sull’omonimo romanzo del 2011 di Rosa Liksom, presentato all’ultimo Festival di Cannes dove ha vinto (a parimerito con A Hero di Asghar Farhadi) il Grand Prix e candidato nella categoria Miglior film internazionale ai prossimi British Independent Film Awards.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è finland-oscars-2022.png

Infine con 2 nominations (miglior film d’animazione, miglior documentario) oltre a quella per l’ European University Film Award, si fa notare il pluripremiato documentario animato di Jonas Poher Rasmussen, Flee, scelto dalla Danimarca per la competizione internazionale agli Oscar 2022. Si tratta della vera storia di un uomo dilaniato dalla necessità di confrontarsi con il proprio passato per avere un futuro migliore. Amin è arrivato come minore non accompagnato in Danimarca dall’Afghanistan. Oggi, a 36 anni, è un accademico di successo e sta per sposarsi con il suo fidanzato di lunga data. Un segreto che nasconde da oltre 20 anni minaccia quindi di rovinare la vita che si è faticosamente costruito. Per la prima volta decide di condividere la sua storia….

Non resta che aspettare l’annuncio dei vincitori nelle categorie tecniche e successivamente la serata di sabato 11 dicembre durante la quale verranno non solo resi noti i verdetti ma ci sarà anche l’occasione per celebrare la vincitrice del Premio alla carriera (l’ European Lifetime Achievement Award) assegnato quest’anno alla regista ungherese Márta Mészáros, oltre che la vincitrice dell’European Achievement in World Cinema e cioè il Miglior contributo europeo al cinema mondiale assegnato alla regista danese Susanne Bier, premio Oscar nel 2011 per il film In un mondo migliore. Senza dimenticare il riconoscimento a Steve McQueen per Small Axe che ha vinto l’European Innovative Storytelling.

Ecco la lista dei candidati agli European Film Awards 2021:

FONTE: EFA