Annunciate le nominations ai premi maggiori degli European Film Awards (EFA), conosciuti anche come Oscar Europei, che da oltre 33 edizioni celebrano annualmente le migliori pellicole del Vecchio continente. Eccezionalmente quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo, l’evento sarà trasmesso sul sito ufficiale attraverso una rete internazionale di streaming in modo da connettere tutti i candidati tramite una videoconferenza in diretta. Per 5 sere vedremo un live streaming di “The EFAs at Eight” in cui si celebreranno i vincitori e i nominati delle varie categorie degli EFA 2020.

Tra i 38 film provenienti da tutta Europa (in rappresentanza dell’Italia ne sono stati selezionati 4) quest’anno la nostra cinematografia può fare affidamento su un prestigioso trittico formato da tre pellicole che hanno finora conquistato numerosi riconoscimenti oltre che il plauso della critica internazionale. Sicuramente un buon segnale per il nostro cinema considerando che nella storia dei cosiddetti Oscar Europei il nostro Paese si è aggiudicato l’European Film Award come miglior film ben 7 volte (Porte aperte, Il Ladro di bambini, Lamerica, La vita è bella, Gomorra, La Grande Bellezza e Youth) conquistando ben 16 nomination nella categoria miglior film europeo dell’anno.

Tra i film italiani candidati spicca il pluripremiato Martin Eden di Pietro Marcello che ha conquistato ben 4 nomination su 5 tra cui miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior sceneggiatura. La pellicola distribuita negli States dalla Kino Lorber sta ottenendo ottime recensioni da parte della critica americana dopo aver vinto non solo la Coppa Volpi al Festival di Venezia dello scorso anno e il David di Donatello per il miglior adattamento, ma anche il Platform Prize al Toronto International Film Festival e il premio per il miglior film al Seville European Film Festival. Senza dimenticare che Luca Marinelli ha ottenuto per questo ruolo la candidatura ai prestigiosi International Cinephile Society Awards.

Seguono con 1 nomination a testa le due pellicole italiane trionfatrici all’ultimo Festival di Berlino: Volevo Nascondermi di Giorgio Dritti che ha conquistato la candidatura per il Miglior attore (già Orso d’Argento a Elio Germano, oltre a 2 Globi d’Oro per il film e la fotografia e il Nastro dell’Anno ai Nastri d’Argento) e Favolacce dei fratelli D’Innocenzo che ha ottenuto la nomination per il miglior script (già Orso d’Argento per la miglior sceneggiatura), oltre ad aver vinto numerosi premi in Italia tra cui: il Ciak d’Oro per la miglior regia, 2 Globi d’Oro (regia, sceneggiatura) e 5 Nastri d’Argento (film, fotografia, produttore, sceneggiatura, costumi).

Le speranze per l’Italia sono riposte anche in un altro film: stiamo parlando della pellicola rivelazione dell’anno Sole di Carlo Sironi che ha ottenuto la candidatura nella categoria miglior opera prima che fa capo al premio European Discovery assegnato dalla prestigiosa FIPRESCI. In patria il film ha conquistato la nomination come miglior regista esordiente nei 3 premi chiave della Stagione dei Premi italiana: ai David di Donatello, ai Nastri d’Argento e ai Ciak d’Oro.

Quali sono gli altri candidati agli European Film Awards 2020?

Tra i film che quest’anno hanno conquistato più nominations spicca uno dei protagonisti dell’ultima edizione del London Film Festival, Another Round di Thomas Vinterberg, vincitore dell’Audience Award e probabile candidato danese alla selezione degli Oscar per il Miglior film internazionale. La pellicola ha ottenuto 4 nomination (film, regia, attore, sceneggiatura) e parte come una delle favorite per la categoria del Miglior film europeo.

Segue con egual numero di candidature (4) e nelle stesse categorie il film polacco Corpus Christi di Jan Komasa presentato con successo al Toronto International Film Festival dello scorso anno oltre ad essere stato candidato agli Oscar nella categoria Miglior film internazionale.

Non resta che aspettare sabato 12 dicembre, serata nella quale verranno non solo assegnati i vincitori delle principali categorie ma saranno anche annunciate le candidature al LUX European Audience Film Award che sostituisce di fatto il precedente Premio del Pubblico (EFA People’s Choice Award). Inoltre ci sarà occasione per ricordare il vincitore di quest’anno dell’European Achievement in World Cinema e cioè il miglior contributo europeo al cinema mondiale assegnato alla compositrice Hildur Guonadottir, premio Oscar lo scorso anno per Joker. Tenendo bene a mente che invece i vincitori delle categorie tecniche (fotografia, montaggio, scenografia, costumi, colonna sonora, sonoro) saranno annunciati direttamente senza candidature la sera del 9 dicembre sulla piattaforma online.

Ecco la lista dei candidati agli European Film Awards 2020:

FONTE: EFA