Le previsioni per la categoria miglior colonna sonora, come per le altre categorie tecniche, sono generalmente redatte dopo l’annuncio dei semifinalisti nelle varie short list di appartenza che quest’anno saranno rese note dall’Academy il 9 febbraio. Nel frattempo emergono le prime predictions elaborate incrociando le aspettative della critica americana con i giudizi degli addetti del settore soprattutto dopo la scelta delle case di produzione di “spingere” i propri film anche nella oscar race relativa al premio Best Original Score.

Su questa lunghezza d’onda si riveleranno molto importanti in chiave previsioni, le successive nomination ai riconoscimenti delle rispettive gilde di categoria (Hollywood Musica in Media Awards, Guild of Music Supervision) dato che non tutti i premi dell’Award Season prevedono anche l’assegnazione del riconoscimento per la miglior colonna sonora.

Oscar 2021, le migliori 10 colonne sonore da tenere d’occhio (previsioni novembre)

10. David Fleming e Hans Zimmer (HILLBILLY ELEGY):

Il pluricandidato candidato all’Oscar Hans Zimmer, vincitore dell’ambita statuetta nel 1995 per il film d’animazione Il re Leone potrebbe ottenere la dodicesima nomination della sua carriera ma questa volta in coppia con David Fleming, l’apprezzato compositore del meraviglioso documentario Blue Planet II. La loro collaborazione ha dato vita ad una partitura empatica e suggestiva con lo scopo di sottolineare le cicatrici di questo dramma familiare firmato da Ron Howard dal titolo Hillbilly Elegy.

9. Alexandre Desplat (THE MIDNIGHT SKY)

Anche il due volte premio Oscar Alexandre Desplat (lo ha vinto nel 2015 per The Grand Budapest Hotel e nel 2018 per La forma dell’acqua) potrebbe ottenere la sua dodicesima candidatura grazie al suo contributo nel film distopico di Goerge Clooney The Midnight Sky in cui si racconta il tentativo disperato di uno scienziato di avvisare in tempo reale un gruppo di astronauti che vorrebbe tornare a casa, circa un’imminente catastrofe globale.

8. Terence Blanchard (DA 5 BLOODS)

Il recente vincitore del Campari Passion for the Cinema Award assegnato all’ultimo Festival di Venezia, Terence Blanchard potrebbe ottenere la seconda nomination all’Oscar della sua carriera dopo quella ottenuta nel 2019 per il meraviglioso BlacKKKlansman di Spike Lee che lo ha voluto a tutti i costi per Da 5 Bloods. In tal senso una delle forze di questo film è proprio la soundtrack capace di sintetizzare la rabbia e il senso di ingiustizia provato dagli afroamericani che hanno combattuto nel Vietnam.


7. Emile Mosseri (MINARI)

Il compositore Emile Mosseri dopo aver conquistato la critica americana con il suo contributo nel film indipendente The Last Black Man in San Francisco, potrebbe avvicinarsi alla prima nomination della sua carriera cinematografica grazie alle sue intuizioni sinfoniche nell’apprezzato film di Lee Isaac Chung, Minari, vincitore dell’Audience Award e del Premio della Giuria all’ultimo Sundance Film Festival.

6. Ludwig Goransson (TENET)

Per lo stimato Ludwig Göransson, noto paroliere e compositore americano, vincitore non solo di 1 Emmy Award (The Mandalorian) ma anche di 3 Grammy e 1 Oscar per Black Panther, potrebbe arrivare una seconda candidatura grazie alla sua adrenalinica partitura nel film di successo di Christopher Nolan, Tenet.

5. Volker Bertelmann e Dustin O’Halloran (AMMONITE)

Volker Bertelmann e Dustin O’Halloran, i talentuosi compositori candidati all’Oscar per la meravigliosa colonna sonora di Lion, potrebbero ottenere una seconda candidatura grazie alla suggestiva soundtrack del film di Francis Lee, Ammonite in cui riescono a trasmettere il conflitto interiore delle due protagoniste unite da un amore che la loro società non era in grado di comprendere.

4. James Newton Howard (NEWS OF THE WORLD)

Dopo 8 nominations a vuoto James Newton Howard ci riprova, nella speranza che il nuovo film di Paul Grengrass, News of the World con Tom Hanks e l’enfant prodige del cinema europeo Helena Zengel gli portino fortuna. Sono in molti infatti a credere che sia arrivato il momento di assegnare l’Oscar a questo straodrinario compositore. La sua ultima candidatura risale al 2009 per Defiance di Edward Zwick.

3. Daniel Pemberton (THE TRIAL OF THE CHICAGO 7)

Grazie al suo appassionato contributo nel film The Trial of The Chicago 7, Daniel Pemberton potrebbe conquistare la sua prima candidatura agli Oscar dopo esserci andato molto vicino nel 2015 con la colonna sonora di Steve Jobs che gli fece guadagnare non solo un prezioso Hollywood Music in Media Award ma anche una nomination ai Golden Globe (a cui seguirono quella per Gold e per Motherless Brooklyn).

1/2. Trent Reznor e Atticus Ross (MANK/SOUL)

La coppia di compositori formata da Trent Reznor e Atticus Ross dopo aver conquistato l’Oscar nel 2011 per il film di David Fincher The Social Network, parte favorita con ben 2 pellicole che potrebbero assicurargli una seconda statuetta. Testa a testa dunque tra l’apprezzato Mank dello stesso Fincher (che è uno dei titoli di punta della prossima Stagione dei Premi) e l’atteso film d’animazione Soul targato Disney.

OTHER CONTENDERS:

  • Steven Price (OVER THE MOON)
  • Brandford Marsalis (MA RAINEY’S BLACK BOTTOM)
  • Henry Gregson-Williams (MULAN)