A distanza di 5 mesi dall’inizio vero e proprio dell’Awards Season e con l’apertura dell’Academy alla diffusione di pellicole in streaming, modificando così i termini di ammissibilità, in seguito alle restrizioni determinate dalle conseguenze della emergenza sanitaria mondiale, emergono le prime aspettative della critica americana verso i principali film d’animazione che usciranno tra il 2020 e il 2021. Solitamente per elaborare le previsioni della categoria Miglior film d’animazione attendiamo le nomination agli Annie Awards, i prestigiosi riconoscimenti cinematografici e televisivi legati al settore dell’animazione che annualmente anticipano i verdetti degli Oscars.

In attesa dell’inizio della Stagione dei Premi ci affidiamo alle recensioni dei critici americani combinandole con le loro aspettative in chiave award season, ma con uno sguardo ai film selezionati per il Festival International du film d’animation d’Annecy da cui ogni anno arrivano interessanti competitors per gli Oscar. A tal proposito nell’ultima edizione ha vinto I lost my body (Netflix) di Jeremy Clapin che dopo aver conquistato numerosi premi durante l’Awards Season, tra cui 2 Cesar e 2 Los Angeles Film Critics Association Award (miglior film d’animazione, miglior colonna sonora), è poi riuscito anche a conquistare la nomination agli Oscar.

Quali sono i 15 film d’animazione più attesi della prossima Awards Season?

Soul

1. SOUL (Pixar)

diretto da Pete Doctor e Kemp Powers

Con Soul la Disney PIXAR mira a fare breccia nel cuore degli Academy non solo per la categoria miglior lungometraggio d’animazione ma anche per quella della miglior sceneggiatura e del miglior film, complice uno script originale dal grande potenziale, sulla scia di Inside Out e Coco, capace quindi di rivoluzionare l’immaginario con un progetto ambizioso teso ad affrontare temi universali come la morte, la sofferenza e la perdita. Su questa lunghezza d’onda Soul affronta il tema dell’anima con una grande delicatezza e sensabilità. Al centro della vicenda infatti c’è un musicista (nella versione originale la voce del protagonista sarà del premio Oscar Jamie Fox) che in seguito ad un incidente si ritrova faccia a faccia con la sua anima (la cui voce è affidata all’attrice comica Tina Fey) che avrà il compito di ricordargli l’incredibile dono che è la vita. La pellicola era stata selezionata per il Festival di Cannes e infatti uscirà con l’etichetta #Cannes2020

Uscita U.S.A: 20 novembre 2020

Uscita Italia: 2020

Pinocchio

2. PINOCCHIO (Netflix)

diretto da Guillermo Del Toro.

La versione in stop-motion di Pinocchio, firmata dal premio Oscar Guillermo del Toro, è una delle pellicole animate più attese dell’anno, ispirata ai disegni di Gris Grimly nel suo adattamento del romanzo di Carlo Collodi, Le avventure di Pinocchio. La rivisitazione dark di Del Toro avrà connotazioni storico-politiche dato che la storia è ambientata nell’Italia fascista degli anni 30′. La voce del burattino sarà quella di Ewan McGregor, mentre quella della Fata Turchina e del Grillo Parlante saranno rispettivamente di Tilda Swinton e Christopher Waltz.

Uscita U.S.A: 6 novembre 2020

Uscita Italia: 2021

wolfwalkers

3. WOLFWALKERS (Apple)

diretto da Tomm Moore e Ross Stewart.

La Apple in collaborazione con Cartoon Saloon e Dentsu Entertainmente USA punta tutto sull’atteso lavoro del 2 volte candidato agli Oscar Tomm Moore (The Secret of Kells, Song of the Sea) che insieme allo scenografo Ross Stewart (qui in veste anche di sceneggiatore e regista) ha dato vita ad una storia universale sul potere dell’amicizia in un mondo diviso tra prede e cacciatori.

Uscita U.S.A: 2020

Uscita Italia: ?

over the moon

4. OVER THE MOON (Pearl Studio/Netflix)

diretto da Glen Keane.

La neonata Pearl Studio, nata per soppiantare la divisione orientale della nota DreamWorks Animation, potrebbe rivelarsi una delle sorprese della prossima Awards Season complice non solo la distribuzione su larga scala di Netflix ma anche l’ingaggio di un fuoriclasse come Glen Keane, creatore di personaggi iconici della Disney (da Ariel a Pocahontas). Al centro della trama il sogno di una ragazza: costruire un’astronave per viaggiare con lo scopo di volare su in alto nel cielo per conoscere la misteriosa Dea Luna, archetipo della tradizione favolistica cinese.

Uscita U.S.A: 2020

Uscita Italia: 2020

onward

5. ONWARD – OLTRE LA MAGIA (Walt Disney Pictures)

diretto da Dan Scanlon.

Presentato con successo alla Berlinale 2020 e distribuito nelle sale americane prima dell’emergenza sanitaria globale per poi passare allo streaming tramite la piattaforma Disney Plus, Onward – Oltre la magia ha tutti i numeri per conquistare i membri dell’Academy, esplorando il tema della magia come metafora sul potere della diversità in un mondo che tenta di omologarsi a tradizioni e a pregiudizi. La pellicola ha già al suo attivo il premio Fantastic Flix Children’s Jury Award al Dublin International Film Festival.

Uscita U.S.A: 6 marzo 2020

Uscita Italia: Disney +

Superconnessi-nuovo-film-Sony-Pictures-Animation-1-2020

6. SUPERCONNESSI (Sony Pictures Animation)

diretto da Michael Rianda e Jeff Rowe.

Al centro della trama una giovane cinefila che può finalmente coronare il suo sogno dopo essere stata ammessa ad una prestigiosa scuola di cinema nazionale. Tutta la sua famiglia decide di accompagnarla ma durante il viaggio accade qualcosa di inaspettato dato che loro malgrado diventano protagonisti di una “rivolta tecnologica” che trasforma la loro vita in qualcosa di più entusiasmante di un film. Il tema dell’ecosostenibilità unitamente a quello della tecnologia oppressiva, che ha letteralmente condizionato la nostra vita, sono al centro di questa pellicola d’animazione che con garbo e ironia ci ricorda in che modo possiamo sfruttare a nostro vantaggio la sensazione di essere sempre connessi con il mondo. Tra le voci si fa notare quella del premio Oscar Olivia Colman.

Uscita U.S.A: 23 ottobre 2020

Uscita Italia: ?

The-Croods-2-copertina-1280x720

7. THE CROODS 2 (DreamWorks Animation)

diretto da Joel Crawford.

L’irriverente e spassosa famiglia preistorica dei Crood tornerà nuovamente sul grande schermo nel secondo capitolo, The Croods 2 diretto da Joel Crawford. Questa volta sarà sfidata da una famiglia rivale, i Bettermans che si vanteranno di essere più “evoluti” di loro. Tra le voci confermato tutto il cast: da Nicolas Cage a Emma Stone, da Ryan Reynolds a Catherine Keener. Insomma ci sono tutti i numeri per replicare il successo del primo capitolo che riuscì a conquistare la nomination agli Oscar, ai Golden Globe e ai Critics Choice Awards, vincendo 2 Annie Award (best character animation, best character design).

Uscita U.S.A: 23 dicembre 2020

Uscita Italia: 24 dicembre 2020

THE WILLOUGHBYS

8. THE WILLOUGHBYS (Netflix)

diretto da Kris Pearn, Cory Evans, Rob Lodermeier.

Netflix dopo l’exploit dello scorso anno, laddove ottenne due significative candidature agli Oscar per la categoria Miglior film d’animazione con gli apprezzati Klaus e Dov’è il mio corpo? potrebbe brillare anche quest’anno grazie alla pellicola The Willoughbys con le voci di Will Forte e Maya Rudolph. Al centro della vicenda 4 fratelli che escogitano un piano subdolo per mandare in vacanza i loro genitori egoisti. Un espediente narrativo per trovare il vero significato della famiglia.

Uscita U.S.A: 22 aprile 2020

Uscita Italia: 22 aprile 2020

THE ONE AND ONLY IVAN

9. THE ONE AND ONLY IVAN (Walt Disney Pictures)

diretto da Thea Sharrock

Un’inedita amicizia tra un gorilla e un elefante è il punto di partenza di questa attesa pellicola d’animazione laddove Ivan e Stella, i due animali schiavi di un circo, decidono di escogitare un piano per fuggire. L’elefante si farà in quattro per aiutare il suo amico gorilla a ricostruire il proprio passato. Il soggetto è tratto dal romanzo omonimo per bambini di KA Applegate. Tra le voci spiccano attori del calibro di Angelina Jolie, Sam Rockwell, Bryan Cranston ed Helen Mirren.

Uscita U.S.A: 14 agosto 2020

Uscita Italia: ?

aya-to-majo

10. AYA TO MAJO (Studio Ghibli)

diretto da Goro Miyazaki.

Tratto dal romanzo di Diane Wynne Jones, Aya to Mayo selezionato per il Festival di Cannes 2020 dove avrebbe dovuro debuttare in anteprima mondiale, potrebbe conquistare l’Academy da sempre sensibile allo stile e alle tematiche affrontate dal prestigioso Studio Ghibli. Basti pensare che La città incantata (2002) del maestro Hayao Miyazaki è stato il primo film anime a vincere un Academy Award. La storia narrata ruota attorno alla figura di un’orfana di nome Aya che viene adottata e cresciuta da una strega.

Uscita Giappone: dicembre 2020

Uscita U.S.A: gennaio?

Uscita Italia: gennaio?

FLEE

11. FLEE (ARTE FRANCE)

diretto da Jonas Poher Rasmussen.

Documentario animato che ha ottenuto l’etichetta di selezione ufficiale per #Cannes2020. E’ la vera storia di un rifugiato afgano (Amin) giunto in Danimarca poco più che minonerenne, per poi diventare un affermato accademico di fama internazionale. Il racconto animato ruota attorno ad un segreto personale ch potrebbe minare ciò che ha faticosamente conquistato superando barriere e pregiudizi.

Uscita U.S.A: ?

Uscita Italia: ?

TROLLS WORLD TOUR

12. TROLLS WORLD TOUR (DreamWorks Animation)

diretto da Walt Dohrn e David P. Smith.

Nonostante la freddezza da parte della critica americana, il sequel di Trolls (2016) dal titolo Trolls World Tour potrebbe comunque ottenere la giusta attenzione da parte degli Academy, grazie all’apprezzamento del pubblico in VOD, dato che la pellicola è stata trasmessa ad aprile direttamente in streaming a seguito della chiusura dei cinema per effetto delle conseguenze dell’emergenza sanitaria globale. Il primo capitolo è stato escluso agli Oscar dalla categoria Miglior film d’animazione ottenendo però la candidatura per la Miglior canzone originale trainata dalla vittoria ai Grammy Awards per il Best Song Written for Visual Media.

Uscita U.S.A: 10 aprile 2020

Uscita Italia: 10 aprile 2020

Kill It and Leave This Town

13. Kill It and Leave This Town

diretto da Mariusz Willczynski.

Presentato con successo all’ultimo Festival di Berlino, Kill It and Leave This Town potrebbe conquistare il pubblico americano specie se verrà distribuito da una casa di distrubuzione sensibile ai prodotti animati sperimentali come questo in oggetto. Molto dipenderà dalla ricezione della pellicola al prossimo Annecy Festival nel mese di giugno. Siamo di fronte ad un’opera graffiante, cupa, oscura ma anche tenera e sincera che ruota attorno alla vita del regista dalla sua infanzia nella città polacca di Lodz alla sua età adulta tra sequenze e distorsioni figurative provocate dalla memoria e dal tempo.

Uscita U.S.A: ?

Uscita Italia: ?

Calamity-A-Childhood-of-Martha-Jane-Cannary-1280x720

14. Calamity, a Childhood of Martha Jane Cannary

diretto da Remi Chayé.

Sequel del fortunato Long Way North (2015), Calamity a Childhood of Martha Jane Cannary è uno dei titoli di punta di Indie Sales che lo distribuirà nei mercati internazionali. Al centro della trama una ragazza di 12 anni che è costretta a crescere rapidamente per prendersi cura dei suoi fratelli dopo che suo padre è rimasto ferito durante il loro viaggio in Occidente. Essere una ragazza nella società patriarcale e sessista del 1863 nel profondo West è davvero un’impresa. Per questo Martha decide di vestirsi da ragazzo per dimostrare che l’unico mondo possibile è quello senza limiti e vincoli.

Uscita Francia: Giugno 2020 (Annecy Film Festival)

Uscita U.S.A: ?

Uscita Italia: ?

7 Days War

15. 7 Days War

diretto da Yuta Murano.

Uno dei film anime più attesi del prossimo Annecy Film Festival, già uscito in Giappone il 13 dicembre scorso, è sicuramente 7 Days War che affronta un tema attuale legato alla scelta di un gruppo di ragazzi che decidono di occupare una fabbrica abbandonata in segno di protesta e di ribellione contro gli adulti. La pellicola è tratta dal romanzo di Osamu Soda, una satira sociale che si tinge di mistero.

Uscita Francia: Giugno 2020 (Annecy Film Festival)

Uscita U.S.A: ?

Uscita Italia: ?