Assegnati i Motion Picture Sound Editors Awards (MPSE), conosciuti anche con il nome di Golden Reel Awards, i riconoscimenti con cui il sindacato dei montatori del sonoro elegge ogni anno i migliori professionisti del settore. I loro verdetti sono molto attesi per le oscar predictions dato che solitamente i vincitori di questo premio vengono poi confermati agli Oscar per la categoria del miglior montaggio sonoro (Academy Award for sound editing).

MPSE Awards 2020

A conferma di questa convergenza tra i Golden Reel Awards e gli Oscars, va ricordato che su 29 edizioni il vincitore del Motion Picture Sound Editors Award per la categoria Sound Editing Dialogue ADR (dal 1963) ha conquistato poi l’Oscar nella categoria miglior montaggio sonoro ben 10 volte: I predatori dell’arca perduta, Uomini veri, Chi ha incastrato Roger Rabbit?, Caccia ad Ottobre Rosso, Braveheart, Titanic, Salvate il soldato Ryan, Lettere da Iwo Jima, The Bourne Ultimatum, Bohemian Rhapsody; per la categoria Sound Editing Effects Foley (dal 1988) ha conquistato poi l’Oscar ben 15 volte: Jurassic Park, Speed, Braveheart, Titanic, Salvate il soldato Ryan, Matrix, Master and Commander, Lettere da Iwo Jima, The Bourne Ultimatum, Il cavaliere oscuro, Inception, Skyfall, Gravity, American Sniper, Mad Max: Fury Road; per la categoria Sound Editing Music in a Feature Film (dal 1995) ha conquistato poi l’Oscar ben 5 volte: Titanic, Il cavaliere oscuro, Inception, Hugo Cabret, Dunkirk; per la categoria Sound Editing Music in a Musical Feature Film (dal 2013) ha ottenuto l’Oscar 1 sola volta con Bohemian Rhapsody.

Le categorie previste sono 7:

  • Best Sound Editing Dialogue ADR
  • Best Sound Editing Effects Foley
  • Best Sound Editing Music
  • Best Sound Editing Musical
  • Best Sound Animation
  • Best Sound Documentary
  • Best Sound Foreign Language Film

Quest’anno i verdetti dei Motion Picture Sound Editors Awards hanno reso ancora più appassionante la sfida per la categoria del Sound Editing ai prossimi Academy Awards dato che tra i 5 diversi vincitori di ogni specifica categoria, a conquistare i premi chiave sono state le uniche pellicole che hanno ottenuto la candidatura agli Oscar nella categoria del Miglior montaggio sonoro.

1917-trailer-same-mendes-1200x520

Il primo, il vincitore dei PGA Awards 1917, ha ribaltato le previsioni vincendo nella categoria Sound Editing Dialogue ADR battendo a sorpresa il team del film Ford v.Ferrari che poteva contare non solo sull’Hollywood Film Award ma anche sul Satellite Award vinto in per il Sound Editing. In compenso l’adrenalica pellicola di James Mangold il cui titolo italiano è Le Mans 66′ – La grande sfida ha vinto nell’altra categoria principale, più ricongiungibile alla categoria del sound editing agli Oscar e cioè il Best Sound Editing Effects Foley.

ford v.ferrari

Per quanto riguarda la categoria Best Sound Editing Music Jojo Rabbit ha battuto a sorpresa C’era una volta a Hollywood, mentre tutto come previsto per il Best Sound Editing Musical e per il Best Sound Foreign Language Film dove hanno vinto rispettivamente senza difficoltà il biopic Rocketman e Parasite che però non sono riusciti ad entrare nella cinquina degli Oscar per questa categoria di riferimento.

Con questi verdetti Ford v. Ferrari deve condividere il titolo di favorito per gli Oscar nella categoria miglior montaggio sonoro con 1917, anche se all’inizio dell’Awards Season era dato come il vincente più accreditato nelle categorie del sonoro.

Ecco la lista di tutti i vincitori dei Motion Picture Sound Editors Awards 2020:

FONTE: Golden Reel Awards 2020