Assegnati i prestigiosi Los Angeles Film Critics Association Awards (LAFCA) i riconoscimenti con cui i critici di Los Angeles premiano annualmente le migliori proposte cinematografiche della stagione. Anche se i loro verdetti hanno un peso relativo sull’Award Season dato che su 44 edizioni il vincitore del Los Angeles Film Critics Association Award come miglior film è stato confermato agli Oscar solo 9 volte: (Qualcuno volò sul nido del cuculo, Kramer contro Kramer, Voglia di tenerezza, Amadeus, Gli Spietati, Schindler’s List, The Hurt Locker, Spotlight, Moonlight), essi si rivelano comunque importanti per capire verso quale direzione sono proiettati i critici americani in vista degli Oscars 2020

topImage

Nella scorsa edizione ben 6 verdetti decretati dai LAFCA sono stati poi confermati agli Oscar: miglior regia e miglior fotografia, (Alfonso Cuaron per Roma), miglior attrice (Olivia Colman per La Favorita), miglior attrice non protagonista (Regina King per Se la strada potesse parlare), miglior scenografia (Black Panther), miglior film d’animazione (Spider-man: Into the Spider – Verse). Le categorie previste sono 14: miglior film, miglior attore, migliore attrice, miglior regista, miglior sceneggiatura, miglior attore non protagonista, miglior attrice non protagonista, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior scenografia, miglior documentario, miglior film straniero, miglior film d’animazione, miglior colonna sonora.

La particolarità di questo premio sta nella designazione anche di un 2° classificato (runner-up) per ogni specifica categoria che ci consente di farci un’idea sugli altri potenziali candidati preferiti dai critici di Los Angeles. In questo modo la lista dei vincitori risulta più ampia e ci consente di capire quali film e quali interpretazioni stanno prendendo in considerazione i critici all’interno dell’Award Season.

indexf

Quest’anno a conquistare il maggior numero di premi è stato il capolavoro di Bong Joon -ho, nonchè Palma d’oro all’ultimo Festival di Cannes, Parasite, che sta rendendo entusiasmante l’Award Season dopo aver vinto numerosi premi: dai 3 Toronto Film Critics Association Awards (miglior film, miglior film, straniero, miglior regia) ai 4 Atlanta Film Critics Circle Award (miglior film, miglior film straniero, miglior regia, miglior sceneggiatura), dai 3 New York Film Critics Online Awards (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura) al National Board of Review (miglior film straniero) solo per citarne alcuni che di fatto non solo blindano la categoria Miglior film internazionale ai prossimi Oscar ma gli consentono anche di poter conquistare la nomination in altre categorie. Ai Los Angeles Film Critics Association Awards Parasite ha conquistato 3 premi: miglior attore non protagonista (Song Kang Ho), miglior regia, miglior film oltre a 2 runner-up (2°posto) nelle categorie: scenografia e sceneggiatura.

1 aV1U7DwsMZg2gADlAWuN1g

Particolarmente interessante è il premio per la miglior fotografia assegnato al meraviglioso film di Celine Sciamma, Portrait of a Lady on Fire (runner-up: il maestro Roger Deakins per 1917) confermando il verdetto dei New York Film Critics Circle Awards. Un riconoscimento importante che può consentire alla pellicola di entrare comunque nella corsa agli Oscar nonostante non sia stata scelto dalla Francia per rappresentarla nella selezione del Miglior Film Internazionale, preferendole il dramma sociale Les Miserables di Ladj Ly.

I lost my body

Tra le sorprese spiccano i 2 premi conquistati dalla pellicola d’animazione rivelazione dell’anno, I lost my body (Netflix), una profonda metafora tra mistery e romanticismo, che ha vinto non solo nella sua categoria d’appartenenza (battendo Toy Story 4 scelto come rrunner-up) ma anche in quella per la miglior colonna sonora confermando il suo trend positivo in chiave Award Season dopo aver vinto il New York Film Critics Circle Award e conquistato 6 nomination agli Annie Awards.

LAFCA.jpg

Per la consegna dei premi della 45 edizione dei LAFCA bisognerà aspettare la cerimonia del 11 gennaio 2020 durante la quale sarà assegnato anche il riconocimento alla carriera alla filmaker, attrice e sceneggiatrice di successo Elaine May.

Ecco la lista dei vincitori dei Los Angeles Film Critics Association Awards 2019:

Fonte: LAFCA