Annunciate le candidature ai famosi Satellite Awards, i pretigiosi riconoscimenti che ogni anno sono assegnati da 200 giornalisti di settore appartenenti all’International Press Academy (IPA). Le categorie previste sono ben 23 dedicate ai migliori film, attori e registi cinematografici con una sezione aggiuntiva legata al mondo delle serie TV. La struttura di questo premio è molto simile a quella dei Golden Globe e non è un caso: nel senso che i Satellite Awards raccolgono i voti della stampa internazionale ad Hollywood, dato che questo riconoscimento, fondato nel 1996, nasce proprio da una “costola” dei Golden Globe, consentendoci di prevederne le future nominations

Satellite Awards

Anche se i verdetti di questo premio influenzano relativamente l’andamento dell’Award Season, dato che su 23 edizioni (1996-2019) il vincitore nella categoria Miglior film è stato poi confermato agli Oscar 10 volte (Titanic, Shakespeare in Love, The Departed, Non è un paese per vecchi, The Millionaire, The Hurt Locker, 12 anni schiavo, Birdman, Spotlight, Tre manifesti a Ebbing, Missouri), questi risultati ci consentono di prevedere quali sono i film e interpretazioni che saranno protagonisti dell’Award Season.

I film che a sorpresa hanno conquistato il maggior numero di nomination (10) sono:

MV5BNDNjYTgyODAtZDhmMy00ODc4LTgzMjctNzc3ODQ0YTg2MmQwXkEyXkFqcGdeQXVyNjUwNzk3NDc@._V1_

-il “viaggio” nel mondo delle case automobilistiche attraverso uno degli “scontri” storici tra la Ford e la Ferrari, Le Mans 66′ – La Grande sfida (Ford v. Ferrari) di James Mangold già vincitore di 3 Hollywood Film Awards (miglior regia, miglior sonoro, miglior montaggio) e che ha conquistato la candidatura nelle categorie: miglior attore drammatico, miglior film drammatico, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior fotografia, miglior montaggio, migliori effetti speciali, miglior sonoro, miglior scenografia.

88456_ppl

-il vincitore del Leone d’oro all’ultimo Festival di Venezia, Joker di Todd Phillips che ha al suo attivo anche 7 nominations agli Hollywood Critics Association Awards. Ha conquistato la nomination ai Satellite Awards nelle categorie: miglior film drammatico, miglior attore drammatico, miglior adattamento, miglior colonna sonora, miglior fotografia, migliori effetti speciali, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior scenografia, miglior costumi.

Seguono con 8 nomination a testa:

Storia_di_un_matrimonio

il “dramma da camera” Marriage Story di Noah Baumbach fresco vincitore di 4 Gotham Awards, considerato uno dei principali competitors indipendenti per gli Oscar  e che ha conquistato la candidatura nelle categorie: miglior film drammatico, miglior regia, miglior attrice, miglior attore, miglior attrice non protagonista, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior montaggio.

image-asset

il film storico, diretto dal premio Oscar Sam Mendes (American Beauty), ambientato durante la prima guerra mondiale, 1917, già vincitore di 2 Atlanta Film Critics Circle Awards (miglior fotografia, miglior colonna sonora). La pellicola ha conquistato la nomination nelle categorie: miglior attore, miglior film drammatico, miglior regia, miglior colonna sonora, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior scenografia.

Rocketman

Con 7 nomination a testa sorprende il biopic sulla vita artistica e privata del musicista Elton John, Rocketman: miglior attore musical, miglior musical, miglior canzone, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior costumi. Invece decisamente inferiori alle aspettative il numero di nomination per il film C’era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino (solo 7, rispetto alle 11 ottenute agli Hollywood Critics Association Awards) e quelle di uno dei film considerati favoriti per gli Oscar, The Irishman che ha conquistato solo 6 nomination mancando a sorpresa quelle più importanti: da quella per il miglior attore a quella per la miglior regia a Martin Scorsese e soprattutto al miglior film.

two-popes-cover

SNOBBATI

Oltre alla sorprendente esclusione di Martin Scorsese e Robert De Niro rispettivamente fuori dalle categorie miglior regia e miglior attore, sorprendono altre assenze: da Saoirse Ronan per Piccole Donne a Jonathan Pryce per I due papi, fino a Maggie Smith per Downton Abbey e Al Pacino per The Irishman che poteva contare sull’Hollywood Film Award vinto come miglior attore non protagonista. Sorprende anche la mancata nomination di Frozen 2 – Il segreto di Arendelle nella categoria miglior film d’animazione nonostante le sue 8 nomination agli Annie Awards, l’assenza di Us tra i candidati alla migliore colonna sonora e della canzone Stand Up dal film Harriet che potevano contare sull’Hollywood Music in Media Award vinto nelle rispettive categorie.

Per scoprire quali saranno i vincitori bisognerà aspettare il 7 febbraio 2020, due giorni prima della consegna degli Oscars.

Ecco la lista di tutti i candidati ai Satellite Awards 2020:

FONTE: International Press Academy