Annunciate pochi minuti fa le candidature ai premi maggiori degli European Film Awards (EFA), conosciuti anche come gli Oscar Europei, che da oltre 32 anni celebrano le migliori produzioni cinematografiche del Vecchio continente

efa 2018

Tra i 46 film provenienti da tutta Europa (in rappresentanza dell’Italia ne sono stati selezionati 4) quest’anno la nostra cinematografia può fare affidamento sul candidato italiano scelto per la selezione agli Oscar nella categoria Miglior Film Internazionale: Il traditore di Marco Bellocchio, già presentato con successo all’ultimo Festival di Cannes, e che ha conquistato 4 nominations nelle categorie miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior sceneggiatura.

Il Traditore Oscars 2020

Sicuramente un buon segnale per il nostro cinema considerando che nella storia dei cosiddetti Oscar Europei il nostro Paese si è aggiudicato l’European Film Award come miglior film ben 7 volte (Porte aperte, Il Ladro di bambini, Lamerica, La vita è bella, Gomorra, La Grande Bellezza e Youth) conquistando ben 15 nomination nella categoria miglior film europeo dell’anno.

oscar miglior film straniero

Con le nomination conquistate dal film Il Traditore agli European Film Awards crescono le ambizioni per l’Italia di fare breccia nel cuore degli Academy Award, anche se la convergenza tra i due premi è decisamente bassa. In tal senso il rapporto tra gli European Film Awards e gli Oscar incide relativamente sull’Award Season, complice una scala di criteri di valutazione che rispondono a logiche differenti. Basti pensare che solo 2 pellicole italiane sulle 7 sopracitate (La vita è bella e La Grande Bellezza) sono state prese poi in considerazione dagli Academy Awards vincendo la statuetta mentre le altre vincenti sono state completamente snobbate. Inoltre su 29 edizioni degli EFA solo 6 volte il miglior film ha vinto poi l’Oscar come miglior film straniero (Amour, Ida, Le vite degli altri, Tutto su mia madre, La Grande Bellezza, La vita è bella). 

Tra gli altri italiani candidati spicca non solo La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, già vincitore del premio per la miglior sceneggiatura all’ultimo Festival di Berlino e che ha conquistato la candidatura per il Best European University Film Award, ma anche la doppia nomination nella categoria Miglior documentario laddove sono stati nominati sia Selfie di Agostino Ferrante che The Disappearance of My Mother di Beniamino Barrese.

Quali sono i candidati agli European Film Awards 2019?

EFA 2019

Tra i film che quest’anno hanno conquistato più nominations spicca uno dei protagonisti dell’ultima edizione del Festival di Venezia: il film di Roman Polanski, L’ufficiale e la spia sul famoso Affare Dreyfuss con protagonisti il premio Oscar Jean Dujardin e Louis Garrel che ha ottenuto la nomination nelle categorie: miglior film, miglior regia, miglior attore e miglior sceneggiatura.

EFA 2019

Segue con egual numero di candidature (4) e nelle stesse categorie il film scelto dalla Spagna per la selezione degli Oscars 2020 per il Best International Feature Film, Dolor y Gloria del maestro Pedro Almodovar con protagonista Antonio Banderas che parte favorito dopo aver conquistato il premio come miglior attore all’ultimo Festival di Cannes e aperto bene l’Award Season americana vincendo l’Hollywood Film Award come Best Actor.

EFA 2019

Seguono le 4 candidature conquistate dalla pellicola rivelazione dell’ultimo Festival di Cannes, Portrait of a lady on fire di Céline Sciamma (Best European University Film Award, miglior regia, miglior attrice, miglior sceneggiatura). La pellicola ha anche al suo attivo non solo la Queer Palm dedicata ai film LGBTQ e il premio per la miglior sceneggiatura (Prix du scénario)ma anche l’International Cinephile Society Award assegnato dalla critica internazionale. Inoltre recentemente è stata nominata ai British Independent Film Awards come miglior fim internazionale indipendente. Eppure nonostante tutti questi riconoscimenti non è stato scelto per rappresentare la Francia agli Oscars 2020. La Comissione nazionale ha preferito puntare sul dramma sociale Les Miserables, già vincitore del Gran Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, che ha comunque conquistato 3 nominations significative agli European Film Awards (miglior film, miglior sceneggiatura, premio FIPRESCI).

EFA 2019

Senza dimenticare uno dei film mattatori della scorsa Award Season americana, The Favourite di Yorgos Lanthimos (10 nomination agli Oscars) che ha conquistato 5 candidature (miglior commedia europea, miglior film FIPRESCI, miglior film, miglior regia, miglior attrice).

SORPRESE

Tra le sorprese spicca la nomination come miglior film della pellicola tedesca System Crasher che ha conquistato anche quella per la miglior attrice e per il Best European University Film Award, a sfavore del film russo Beanpole dato inizialmente favorito, già vincitore del premio FIPRESCI all’ultimo Festival di Cannes e del premio per la miglior regia per la sezioneUn certain regard, ma che si è dovuto accontentare di una sola nomination nella categoria best actress. Sorprendono poi in positivo le nomination dell’attrice Trine Dyrholm per il candidato danese ai prossimi Oscar (Queen of Hearts) e per l’attore Levan Gelbakhiani per il film della Georgia And Then We Danced scelto però dalla Svezia per gli Oscars 2020 oltre ad essere stato selezionato per il London International Film Festival (BFI).

dogman

Le speranze per l’Italia sono riposte anche in altri 2 film protagonisti della scorsa stagione: Dogman di Matteo Garrone, vincitore 3 European Film Awards e Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher che ha conquistato il Best European University Film Award. Entrambi sono in lizza per il People’s Choice Award (il premio del pubblico) un riconoscimento a cui possono ambire tutti i film candidati che hanno realizzato il miglior incasso complessivo.

lazzaro-felice-di-alice-rohrwacher-_-nella-foto-adriano-tardiolo

Non resta che aspettare sabato 7 dicembre, serata nella quale verrà assegnato anche l’attesissimo premio alla carriera al regista tedesco Werner Herzog oltre al premio per il miglior contributo europeo al cinema mondiale all’attrice francese premio Oscar Juliette Binoche. Invece i vincitori delle categorie tecniche (fotografia, montaggio, scenografia, costumi, colonna sonora, sonoro) saranno annunciati qualche giorno prima della cerimonia di premiazione.

EFA 2019

Ecco la lista dei candidati agli European Film Awards 2019:

MIGLIOR FILM

L’ufficiale e la spia di Roman Polanski

Les Miserables di Ladj Ly

Dolor y Gloria di Pedro Almodovar

Il traditore di Marco Bellocchio

La favorita di Yorgos Lanthimos

System Crasher di Nora Fingscheidt

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Dolor y Gloria

Il Traditore

Les Miserables

Portrait of a lady on fire

L’ufficiale e la spia

MIGLIOR REGIA

Pedro Almodovar (Dolor y Gloria)

Marco Bellocchio (Il traditore)

Celine Sciamma (Portrait of a lady on fire)

Roman Polanski (L’ufficiale e la spia)

Yorgos Lanthimos (La Favorita)

MIGLIOR ATTORE

Pierfrancesco Favino (Il Traditore)

Jean Dujardin (L’ufficiale e la Spia)

Antonio Banderas (Dolor y Gloria)

Alexander Scheer (Gundermann)

Levan Gelbakhiani (And Then We Danced)

Ingvar E. Sigurdsson (A white, white day)

MIGLIOR ATTRICE

Olivia Colman (La Favorita)

Helena Zengel (System Crasher)

Trine Dyrholm (Queen of hearts)

Adele Haenel (Portrait of a Lady on fire)

Noemie Merlant (Portrait of a lady on fire)

Viktoria Miroshnichenko (BeanPole)

MIGLIOR COMMEDIA EUROPEA

Tutti pazzi a Tel Aviv

La Favorita

Ditte & Louise

MIGLIOR DOCUMENTARIO

For Sama

Honeyland

Putin’s Witnesses

Selfie

La scomparsa di mia madre

MIGIOR FILM FIPRESCI

Aniara

Atlantics

Blindspot

Irina

Les Miserables

Ray & Liz

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Bunuel in the Labyrinth of The Turtles

I lost my Body

Marona’s Fantastic Tale

The Shallows of Kabul

BEST EUROPEAN UNIVERSITY FILM AWARD

And The We Danced

God Exists, her name is Petrunija

La paranza dei bambini

Portrait of a lady on fire

System Crasher