Nel pieno dell’Award Season si definisce con maggior chiarezza quale sara’ la sfida nella categoria miglior regista ai prossimi Oscar.

Da un lato Todd Haynes per il suo raffinato melo con Cate Blanchett e Rooney Mara, Carol che ha già convinto i critici di Boston e New York, oltre a partire favorito per gli Independent Spirit Award.

Dall’altro la vera sorpresa (rispetto alle previsioni) della stagione dei premi, George Miller per il suo distopico film Mad Max: Fury Road che ha gia’ convinto i critici on line di Boston, oltre a conquistare il Los Angeles Film Critics Award e il premio come miglior regista ai Washington D.C. Area Film Critics Association.

Seguono con leggera distanza Ridley Scott per The Martian che ha gia’ vinto il National Board of Review e Tom McCarthy per Spotlight che ha invece convinto i critici on line di New York.

Per l’ultimo posto vacante ci sarebbe un testa a testa tra Steven Spielberg (Il ponte delle Spie), Lenny Abrahamson (Room) e l’outsider Lazlo Nemes per Son of Saul, film favorito nella categoria miglior film straniero.

In attesa delle nominations ai Golden Globe e dei Director Guild Awards, ecco la lista delle previsioni per la categoria miglior regia:

1. George Miller (Mad Max: Fury Road)

2. Todd Haynes (Carol)

3. Tom McCarthy (Spotlight)

4. Ridley Scott (The Martian)

5. Steven Spielberg (Il ponte delle spie)
6. Lenny Abrahamson (Room)

7. Lazlo Nemes (Son of Saul)

8. Aleandro Gonzalez Inarritu (The Revenant)

9. Danny Boyle (Steve Jobs)

10. Quentin Tarantino (The Hateful Eight)